La mano di Sir Alex Ferguson

I premi dati dai colleghi hanno un valore speciale, per questo a pochi giorni dalla sua terza finale di Champions League in quattro stagioni Alex Ferguson ha apprezzato il premio di manager dell’anno consegnatogli da Howard Wilkinson. Per l’elenco delle vittorie sulla panchina del Manchester United (anche se a noi è rimasto nel cuore l’Aberdeen che nel 1983 vinse la Coppa della Coppe) basta andare su Wikipedia, più importante è secondo noi notare che in 25 anni nello stesso posto Ferguson ha avuto anche diverse stagioni negative e non sempre ha speso bene i budget messigli a disposizione. Però la continuità data dalla guida di una persona intelligente vale di più, per una società, della stagione di gloria di un fenomeno. Stupisce quindi che tutti questi dirigenti con il master in qualcosa non capiscano che un progetto vale spesso più dei nomi. Mourinho non ha conoscenze tattiche superiori ad Allegri, che a sua volta non conosce il calcio meglio di Lerda. Se poi sei bravo e credono anche in te, come nel caso di Ferguson, è davvero il massimo…

Tratto da Notizie del Guerino
Scritto da Stefano Olivari

Speak Your Mind

*