La Juventus torna a +8 con doppio Llorente. Il Parma mata il Napoli di Benitez

Parolo stende il NapoliUna doppietta del Re Leone, Fernando Llorente, consente alla Juventus di superare il Livorno e di tornare a +8 sulla Roma a sei turni dalla conclusione della Serie A. Il Napoli, invece, crolla a Parma, contro i ducali che fanno festa grazie alla rete di Parolo. Partenopei a -12 dalla formazione giallorossa sempre più seconda forza del campionato.
Qualche tentennamento iniziale, con il Livorno pericoloso in alcune circostanze grazie ad Emeghara (unico riferimento offensivo degli amaranto, con Siligardi in appoggio), che mette alla prova Buffon con delle formidabili conclusioni dalla distanza, poi la Juventus si sveglia e piazza le zampate vincenti grazie a Fernando Llorente. Dopo più di un mese di astinenza il Leone di Pamplona torna a ruggire.
Al 32′ quando, su rifornimento in area di Tevez, Llorente si gira e con il sinistro spedisce la palla all’incrocio dei pali, poi tre minuti dopo, di testa, un’incornata dell’ex Bilbao risulta vincente con la partecipazione del portiere livornese Bardi, indeciso e poco reattivo nella circostanza. Discorso chiuso e pressione rispedita alla Roma di Garcia che, per una notte, grazie al successo di Cagliari, firmato Destro, aveva assaporato il -5.
Nell’ultimo posticipo della 32^ giornata di Serie A, poi, altra sorpresa con il Napoli che cade al Tardini, di misura, contro il Parma. Gli azzurri di Mazzarri non ripetono la stessa prova disputata contro la Juventus e lasciano le penne nel match contro i ragazzi di Donadoni, vittoriosi grazie al punto firmato da Parolo.
Primo tempo non esaltante, pochi gli spunti degni di nota, l’unica emozione arriva allo scadere con il gol annullato a Fernandez, del Napoli, per fuorigioco di partenza.
La ripresa, invece, più viva, con Insigne pericoloso in avvio, e con Hamsik che protesta poi per un contatto in area ritenuto falloso. Bergonzi fa invece proseguire e il Parma poco dopo piazza il colpo del ko: ripartenza micidiale dei ducali e conclusione vincente, di prima intenzione, di Parolo, per l’1 a 0.
Benitez prova la carta Zapata (fuori un deluso Higuain, ndr) e proprio il colombiano si rende protagonista di un fatto discusso in area di rigore. Mirante lo stende in uscita, l’arbitro Bergonzi invece estrae il giallo per simulazione (dal replay il rigore è sembrato netto).
Nel finale anche Pandev in campo ma è Zapata in due circostanze a mettere i brividi a Mirante. Alla fine, però, a festeggiare è il Parma di Donadoni che si regala una vittoria di prestigio, e dopo tre sconfitte di fila.

Speak Your Mind

*