La Juventus dilaga a Pescara, l’Inter frana a Bergamo. La Fiorentina sbanca Milano, Derby alla Lazio

Triplo Quagliarella e la Juve volaLa Juventus ne rifila sei al Pescara, l’Atalanta costringe alla resa l’Inter, agli Atleti Azzurri d’Italia. Questi alcuni dei risultati, nella 12/a giornata di Serie A, che ha visto anche Petkovic battere Zeman e vincere il suo primo derby da allenatore del team biancoceleste.
Triplo Quagliarella, Giovinco, Asamoah, Vidal: queste le firme di prestigio sul roboante successo della Juventus che, a Pescara, infligge una severa punizione all’undici di Stroppa (sempre più in bilico, ndr), punito con il punteggio di 6 reti ad una. Partenza a razzo della squadra di Alessio, gli abruzzesi provano a tornare sotto con Cascione ma poi il divario tra le due squadre torna abissale e per il Pescara è notte fonda.
Notte fonda anche per le milanesi: il Milan cade a San Siro contro una Fiorentina sempre più protagonista del campionato mentre i rossoneri sono sempre più indietro in graduatoria. L’undici di Montella passa a condurre con l’ex Aquilani, Borja Valero sigla il clamoroso 2 a 0. Pazzini suona la carica dopo il penalty fallito da Pato, ma El Hamdaoui, centravanti marocchino ex Ajax, realizza il definitivo 3 a 1 viola.
Anche l’Inter non sorride. Dopo 10 risultati utili consecutivi tra Coppa e Campionato non arriva la lode. A Bergamo i ragazzi di Strama, in emergenza difensiva (mancavano tra gli altri Ranocchia e Samuel, ndr) finiscono con le ossa rotte contro un’Atalanta scatenata e subito in vantaggio con Jack Bonaventura.
La squadra milanese reagisce e trova il pari con Guarin, su calcio piazzato. Ma è un fuoco di paglia perchè poi El Tanque Denis si sveglia e dopo un gol clamoroso fallito nel primo tepo, zittisce tutti con una doppietta. Di Palacio il 2 a 3 finale che lenisce solo parzialmente l’amarezza per la sconfitta e per il nuovo -4 dalla Juventus.
Chiudiamo con il derby capitolino. Ci si aspettava una Roma scintillante dopo la vittoria convincente contro il Palermo e invece sono tornati gli errori e le disattenzioni difensive che hanno favorito la brillante Lazio di Petkovic, tecnico che può sorridere per la sua prima vittoria, all’esordio, nelle stracittadine.
Partenza super per i giallorossi che, con Lamela, passano a condurre. L’ottava perla dell’argentino vale l’1 a 0. I biancocelesti però reagiscono e pareggiano con l’aiuto di Goicoechea che non dimostra grande bravura sulla punizione di Candreva. Un altro errore, questa volta di Piris, regala a Mauri la palla del sorpasso, mentre Klose poi fa 3 a 1 (con l’aiuto di una pozzanghera nell’Olimpico flagellato dal diluvio, ndr) contro una Roma in dieci per l’espulsione di De Rossi (manata in faccia a Mauri che lo tratteneva) che si è beccato tre giornate di squalifica.
Anche la Lazio resta in dieci, poi, per l’espulsione (doppia ammonizione) di capitan Mauri e la Roma di Zeman torna in gara trovando il 3 a 2 grazie alla punizione di un “polemico” (nell’esultanza, ndr) Pjanic e alla topica di Marchetti. Nel finale la squadra giallorossa potrebbe anche trovare un clamoroso 3 a 3, ma Pjanic stesso e Osvaldo si disturbano e la conclusione dell’oriundo finisce fuori. 3 a 2 , vince la Lazio.
I risultati delle partite della dodicesima giornata di Serie A:
Cagliari-Catania (giocata sabato) 0-0; Pescara-Juventus (giocata sabato) 1-6 (3 Quagliarella Giovinco Asamoah Vidal, Cascione); Chievo-Udinese 2-2 (Andreolli, Angella, Paloschi rig., Angella); Genoa-Napoli 2-4 (Immobile, Bertolacci, Mesto, Hamsik, Cavani, Insigne); Lazio-Roma 3-2 (Lamela, Candreva, Mauri, Klose, Pjanic); Milan-Fiorentina 1-3 (Aquilani, Borja Valero, Pazzini, El Hamdaoui); Palermo-Sampdoria 2-0 (2 Dybala); Parma-Siena 0-0; Torino-Bologna 1-0 (D’Ambrosio); Atalanta-Inter 3-2 (Bonaventura, Guarin, Denis, Denis rig., Palacio).

LA CLASSIFICA DELLA SERIE A: Juventus 31 punti; Inter 27; Napoli 26; Fiorentina 24; Lazio 22; Atalanta 18; Roma 17; Catania e Parma 16: Cagliari e Udinese 15; Torino e Milan 14; Palermo, Pescara e Chievo 11; Sampdoria 10; Genoa 9; Bologna 8; Siena 7.

IL PROSSIMO TURNO (13/a giornata di andata): – sabato 17 novembre: Juventus-Lazio (ore 18) Napoli-Milan (ore 20,45): – domenica 18 novembre (ore 15): Bologna-Palermo Catania-Chievo Fiorentina-Atalanta Inter-Cagliari Siena-Pescara Udinese-Parma Sampdoria-Genoa (ore 20.45) – lunedì 19 novembre (ore 20.45): Roma-Torino.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*