La Juventus chiude a Verona, scontro Toni-Tevez. In serata Atalanta-Milan

Toni sfida Tevez per la Classifica MarcatoriHellas Verona e Juventus aprono, alle 18, la 38^ e ultima giornata della Serie A (in serata, invece, AtalantaMilan). Gli scaligeri sono già salvi da tempo, i bianconeri hanno già messo in bacheca il quarto titolo consecutivo e, dunque, ormai la testa è indirizzata alla finalissima di Champions del 6 Giugno, a Berlino contro il Barca di Luis Enrique.
L’interesse del match dunque converge quasi interamente sulla sfida per la vetta della classifica marcatori, tra Toni (21 reti) e Tevez (20), con il primo che vuole tornare superbomber a 9 anni di distanza dall’ultima volta. A Verona, per quanto riguarda i precedenti, 9 successi su 25 incontri per la formazione di casa, 7 invece le affermazioni dei torinesi (L’ultimo risale alla stagione 2013/2014 e la gara si chiuse con il punteggio di 2-2).
Mandorlini, dunque, schiera l’undici migliore contro la corazzata di max Allegri, per chiudere con un risultato positivo e aiutare, come detto, l’ariete modenese a conquistare lo scettro di capocannoniere. Sala sarà quindi il terzino destro con Agostini dall’altra parte, a centrocampo Hallfredsson e Tachtsidis affiancati da uno tra Greco e Obbadi. In avanti con il numero 9 ci saranno, probabilmente, Jankovic e Juanito Gomez.
Allegri si prepara a confermare il duo TevezMorata in attacco, con l’Apache pronto a dare battaglia al centravanti del Verona a suon di gol. In difesa, senza Barzagli, difesa a quattro con gli innesti di Ogbonna e Marrone ma anche la possibilità però di vedere Bonucci al posto di uno dei due. A centrocampo Pogba, Pirlo e Marchisio, terzetto che coprirà le spalle a Pepe schierato come trequartista. L’arbitro sarà il brindisino Di Bello.
Alle 20 e 45, invece, all’Atleti Azzurri d’Italia, l’Atalanta di Reja, conquistata la salvezza, chiude la stagione contro il Milan di Inzaghi, che invece potrebbe essere alla sua ultima panchina con il Diavolo (c’è l’ombra di Ancelotti su di lui, ndr).
Non sono rassegnato all’addio, Ancelotti è un amico. Il viaggio di Galliani a Madrid non mi turba“. Queste le parole di Super Pippo, e dunque pensiero come sempre rivolto a far bene con il Milan che si schiererà, probabilmente, con il 4-3-3 ed un tridente formato da Honda-Pazzini-El Shaarawy (anche se Destro scalpita per un posto dall’inizio).
Torna Denis, dopo le 3 giornate di squalifica, nell’Atalanta con Reja che vuole sicuramente un’ultima bella soddisfazione contro i rossoneri. Ad affiancare il “Tanque” in attacco saranno Gomez e Moralez. La gara di andata a Milano si era conclusa con la vittoria esterna dei bergamaschi per 0-1 e anche l’ultimo precedente a Bergamo era stato vinto dagli atalantini col punteggio di 2-1.

Probabili formazioni:
VERONA (4-3-3): Rafael; Sala, Marquez, Moras, Agostini; Obbadi, Tachtsidis, Hallfredsson; Jankovic, Toni, J. Gomez. All.: Mandorlini.
JUVE (4-3-1-2): Buffon; Padoin, Marrone, Ogbonna, Asamoah; Vidal, Marchisio, Pogba; Pereyra; Morata, Tevez. All.: Allegri.
ARBITRO: Di Bello di Brindisi.

Probabili formazioni:
ATALANTA (4-3-3): Sportiello; Zappacosta, Benalouane, A. Masiello, Del Grosso; Grassi, Cigarini, Carmona; D’Alessandro, Pinilla, A. Gomez. All.: Reja.
MILAN (4-3-3): Abbiati; Abate, Alex, Paletta, Bocchetti; Poli, De Jong, Van Ginkel; Honda, Pazzini, El Shaarawy. All.: Inzaghi.
ARBITRO: Pinzani di Empoli.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*