La Juve strapazza il Chelsea, cinquina dello Shakhtar in Danimarca. No fair play gol di Luiz Adriano

Quagliarella esulta per il gol contro il ChelseaLa Juventus sfodera una grande prestazione nel big match della 5/a giornata di Champions e, con un tris firmato Quagliarella-Vidal-Giovinco, manda al tappeto il Chelsea campione d’Europa (è notizia di oggi l’esonero di Roberto Di Matteo, ndr), scavalcando al secondo posto proprio i londinesi ad una giornata dalla fine della fase a Gironi.
Grande notte allo Juventus Stadium per i tifosi bianconeri e grande partita del team di Antonio Conte che, dapprima trova l’1 a 0 con il napoletano Quagliarella (alla nona rete stagionale, ndr), poi raddoppia con il mastino cileno Vidal e, infine, chiude i giochi, grazie alla perla di Giovinco, contro un Chelsea fragile in difesa, senza capitan Terry, e poco costruttivo a centrocampo dove è mancata la qualità e la classe di Lampard.
Mentre a Torino la Juve ha strapazzato il Chelsea, in Danimarca lo Shakhtar ha ribadito la propria forza con la cinquina inflitta al Norsjaelland (5 a 2 il risultato finale, ndr) anche se resta l’amarezza per il “no fair play” gol messo a segno dal brasiliano Luiz Adriano (che realizzerà una tripletta, ndr).
Sul punteggio di 1-0 per i danesi, l’arbitro ha scodellato una palla a centrocampo. Fernandinho, con il chiaro intento di restituire palla agli avversari, ha lanciato lungo verso la porta del Nordsjaelland, ma Luiz Adriano si è avventato sul pallone tra lo stupore dei difensori della squadra danese, ha evitato in dribbling in portiere e ha segnato a porta vuota. Vergognoso.
Nel Gruppo F, invece, pari annunciato tra Valencia e Bayern Monaco e passaggio del turno per la coppia di formazioni, mentre il Bate Borisov crolla sotto i colpi di Sidibe e Bruno del Lille, tra le mura amiche. Nel G il Barcellona di Super Messi (altra doppietta sontuosa, ndr) passa in scioltezza a Mosca contro lo Spartak e si qualifica, mentre il Benfica, con Garay, trova la fondamentale vittoria contro gli scozzesi del Celtic, che rimanda all’ultima giornata il discorso qualificazione per la seconda piazza.
Chiudiamo con il Gruppo H nel quale abbiamo assistito allo show di Rui Pedro, autore di una tripletta e matchwinner per il Cluj contro il Braga, ma anche alla vittoria di misura del Galatasaray contro uno United già qualificato e con la testa alla Premier. Nell’ultimo turno si deciderà quale formazione farà compagnia allo squadrone inglese tra i romeni del Cluj e i turchi del Galatasaray, appaiati al secondo posto a quota 7.

I risultati e marcatori della 5/a giornata di Champions League:

GIRONE E
Juventus-Chelsea 3-0
38′ Quagliarella (J), 63′ Vidal (J), 91′ Giovinco (J)

Nordsjaelland-Shakhtar 2-5
24′ Nordstrand (N), 26′, 53′ e 81′ Luiz Adriano (S), 29′ Lorentzen (N), 41′ e 50′ Willian (S)

CLASSIFICA: Shakhtar Donetsk 10, Juventus 9, Chelsea 7, Nordsjaelland 4

GIRONE F
Bate Borisov-Lille 0-2
14′ Sidibe (L), 31′ Bruno (L)
Valencia-Bayern Monaco 1-1
77′ Feghouli (V), 82′ Muller (B)

CLASSIFICA: Valencia 10, Bayern Monaco 10, Bate Borisov 6, Lille 3.

GIRONE G
Spartak Mosca-Barcellona 0-3
16′ Dani Alves (B), 27′ e 39′ Messi (B)
Benfica-Celtic 2-1
7′ John (B), 32′ Samaras (C), 71′ Garay (B)

CLASSIFICA: Barcellona 12, Celtic 7, Benfica 7, Spartak Mosca 3

GIRONE H
Cluj-Braga 3-1
7′, 15′ e 32′ Rui Pedro (C), 17′ Alan (B)

Galatasaray-Man United 1-0
54′ Ylmaz (G)

CLASSIFICA: Manchester Utd 12, Cluj 7, Galatasaray 7, Braga 3

Speak Your Mind

*