La Juve batte la Roma tra i veleni, disastro Rocchi. Samp terza in classifica

Maicon protesta per il rigore con RocchiLo Juventus Stadium resta tabù per la Roma che cade contro i bianconeri nel big match della 6^ giornata di Serie A. 3 a 2 il finale per i bianconeri, vittoriosi grazie alla prodezza balistica di Bonucci, e alla direzione arbitrale di un Rocchi disastroso. La Samp batte l’Atalanta ed è terza in classifica, superando l’Udinese di Stramaccioni, stoppata al 92′, al Friuli, da un Cesena mai domo.
Ma andiamo alla supersfida di Serie A di Torino. Partiamo dal minuto 26: Totti cerca di recuperare palla a Pirlo ma commette fallo, punizione dal limite. Sul tiro del bresciano Maicon, in barriera, tocca con il braccio (per proteggersi il volto, ndr) e Rocchi fischia il rigore. Dal dischetto Tevez non sbaglia, 1 a 0 Juve e Garcia viene allontanato per la mimica gestuale della “sviolinata”.
Poco dopo palla di Pjanic in area, Totti viene steso da Lichtsteiner ed ecco un altro rigore concesso dal fiorentino Rocchi. Il capitano giallorosso trasforma per la rete dell’1 a 1. I giallorossi insistono e con Iturbe (su assist di Gervinho) realizzano anche il sorpasso sulla Signora.
Ma al 46′ e oltre (nonostante l’unico minuto di recupero concesso, ndr) la Juventus pareggia e ancora una volta su calcio di rigore. Pjanic tocca Pogba al limite dell’area (praticamente qualche centimetro prima dell’ingresso, ndr) e per Rocchi è rigore. Tevez, ancora lui, fa 2 a 2 tra le veementi e motivate proteste della Roma.
Parte la ripresa e Pjanic fallisce clamorosamente il gol del 3 a 2. Su assist di Gervinho il bosniaco spara a lato divorandosi la chance del successo. Vittoria che invece arride alla Juve la quale colpisce a 5 minuti dalla fine con Bonucci che s’inventa un tiro perfetto, sul quale nulla può Skorupski. Vince la squadra di Max Allegri, tra veleni e decisioni arbitrali sconsiderate (Rocchi ha chiesto scusa, ed è stato fermato dal designatore Messina fino agli inizi di Novembre, ndr), ma la corsa bianconera non si ferma e la bella Roma di Garcia è costretta ancora una volta ad inseguire.
Di seguito i risultati e marcatori (tra parentesi gli assistman) della 6^ giornata di Serie A:
VERONA-CAGLIARI 1-0:
MILAN-CHIEVO VERONA 2-0: 55’ Muntari, 78’ Honda.
EMPOLI-PALERMO 3-0: 4’ Maccarone (Mario Rui), 33’ Tonelli (Valdifiori), 63’ Pucciarelli (Valdifiori)
LAZIO-SASSUOLO 3-2: 9’ Mauri (Onazi), 25’ Djordevjc (Candreva), 26’ Berardi (Sansone), 35’ Candreva, 51’ Berardi (rig.).
SAMPDORIA-ATALANTA 1-0: 35’ Gabbiadini (Obiang).
UDINESE-CESENA 1-1: 62’ Bruno Fernandes, 89’ Cascione (rig).
PARMA-GENOA 1-2: 53’ Perotti (Bertolacci), 66’ Coda (Gobbi), 93’ Matri. Ammoniti: Gobbi,
JUVENTUS-ROMa 3-2 27′ Tevez (rig), 32′ Totti (rig.), 44′ Iturbe (Gervinho), 47′ Tevez (rig), 85′
FIORENTINA-INTER 3-0 7′ Babacar (Tomovic), 19′ Cuadrado (Babacar), 76′ Tomovic (Kurtic).
NAPOLI-TORINO 2-1 14′ Quagliarella (Maksimovic), 55′ Insigne (Zuniga), 72′ Callejon (Insigne).

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*