La fine del Mondiale per l’Italia

Italia mestamente a casaLa prima partita dell’Italia al mondiale era stata promettente, una bella vittoria contro l’Inghilterra un goal di Marchisio e dopo la rete decisiva di Balotelli. Da lì in poi, gli italiani si erano illusi di vincere il girone a occhi chiusi.

Dopo è arrivata la sconfitta con la Costa Rica, fin dal primo tempo era un risultato chiaro. Come nella partita con gli inglesi, l’Italia ha dominato sul controllo di palla ma ha fallito nel creare soluzioni si goal per Balotelli. Forse se Balotelli fosse stato sostituito dopo il primo tempo, l’intera partita sarebbe andata diversamente.

Una volta ancora l’Italia ha avuto la maggiore percentuale di possesso di palla nella partita con l’Uruguay ma ancora restano parecchie domande su Balotelli e Immobile. L’Italia aveva bisogno di un solo punto per arrivare alle eleminazioni dirette e proseguire la sua avventura in Brasile ma anche stavolta un mix di mancanza di creatività, e di un attacco decisivo dove veramente serviva, hanno fatto si che l’Italia dovesse dire addio al sogno del Mondiale 2014.

La fine dei mondiali per l’Italia non può essere imputata all’arbitro, senz’altro c’è stato qualche problema da qualche parte. Forse la prossima volta, ragazzi.

Speak Your Mind

*