La Colombia non segna e il Perù colpisce nei supplementari. Per Vargas e compagni la favola continua

La Colombia domina per lunghi tratti, colpisce pali e traverse, fallisce un calcio di rigore con Falcao (20′ della ripresa) ma poi lascia il fianco al Perù che, dopo aver sofferto la pressione avversaria nei tempi regolamentari, colpisce nell’overtime e, con uno-due firmato LobatonVargas, conquistano la semifinale della Coppa America.
Impresa, dunque, della nazionale di Markarian che, a dispetto dei pronostici, vola al turno successivo ed elimina dai giochi i cafeteros, davvero sfortunati ma anche imprecisi (incredibile l’errore dal dischetto del bomber del Porto). Prosegue dunque la favola della Blanquirroja, trascinata al successo dal fiorentino Vargas, autore del gol della sicurezza. In semifinale, il Perù se la vedrà con la vincente di ArgentinaUruguay.
Ai punti, il posto in semifinale sarebbe spettato ai colombiani, ma a segnare sono stati gli “incas”, mortali nei minuti di overtime. Dopo aver rischiato in più di un’occasione (un palo e una traversa per la Colombia oltre al penalty fallito) Lobaton e il fiorentino Juan Manuel Vargas mettono le loro prestigiose sigle sul grande successo del Perù, ormai una certezza di questa Coppa America.
Il primo punisce la difesa dei “cafeteros” con un destro potente e preciso in area al 12′ del primo tempo supplementare, dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sullo zero a zero. Le pecche difensive della Colombia si mostrano in maniera chiara, invece, in occasione del raddoppio peruviano: un rinvio sbagliato di Martinez e un’indecisione di un compagno consentono al capitano della Blanquirroja, Vargas, di gonfiare la rete con un sinistro secco e preciso.
E’ la fine dell’avventura argentina per la Colombia, il gigante Golia è stato sconfitto dal Davide peruviano con due colpi di fionda improvvisi ma estremamente precisi e vincenti. Perù, dunque, prima semifinalista di Coppa America, e in attesa dello scontro “fratricida” tra Argentina e Uruguay, il “clasico rioplatense” che determinerà l’avversaria dei sorprendenti ragazzi di Markarian.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

17total visits,1visits today

Speak Your Mind

*