Juventus-Inter in serata allo Stadium. I precedenti nel Derby d’Italia

Icardi sfida Higuain nel Derby d'ItaliaManca pochissimo ormai ad un Derby d’Italia, numero 169, finalmente da scudetto. Allo Stadium, nel secondo anticipo di Serie A (alle 18 Cagliari-Samp alla Sardegna Arena, ndr), la Juventus di Allegri, terza in classifica con 37 punti, sfida l’Inter di Icardi, rinata grazie alla sapiente guida del tecnico di Certaldo e ora prima forza del massimo campionato a quota 39, un punto avanti al Napoli e due di vantaggio proprio sui bianconeri.
Questa è un’altra Inter, pronta per la Juve e per stare in alto. Dobbiamo dare continuità a ciò che abbiamo dimostrato finora“, con queste parole il bomber argentino dell’Inter, Maurito Icardi, autore di 16 goals sui 33 totali, lancia la sfida a Dybala e compagni, in uno stadio dove in 6 scontri si contano 4 vittorie Juve, 1 pareggio e 1 vittoria interista: vittoria storica, quella della stagione 2012-13 (1-3 il risultato finale con doppietta di Milito e firma di Palacio, in risposta al vantaggio bianconero di Vidal), perchè fu la prima sconfitta, in gare ufficiali, per la Signora nel suo nuovo impianto.
Nella scorsa stagione, invece, fu Cuadrado a griffare di bianconero il Derby D’Italia. Allo Stadium la sfida si chiuse con il punteggio di 1 a 0 per la Juventus, in festa grazie al missile del colombiano, lanciato nella ripresa dopo un primo tempo scoppiettante ma avaro di goal. Sconfitta, ma a testa alta, per l’Inter di Pioli, alla pari con la squadra torinese per più di un tempo, sfortunata nell’occasione di Joao Mario (errore grossolano, invece, quello di Icardi) ma poi punita dalla prodezza balistica di Cuadrado e salvata a più riprese, nei secondi 45 minuti, da quelle di Handanovic.
Per quanto riguarda le formazioni, Allegri deve rinunciare a Buffon per un problema al polpaccio, spazio in porta dunque per Szczesny. In difesa conferma della coppia Benatia-Chiellini (con Barzagli in panca), mentre agiranno in mediana Marchisio, Pjanic e Matuidi. Higuain sarà il terminale offensivo, mentre restano dei dubbi su coloro che completeranno l’attacco: Douglas Costa e Dybala scalpitano ma Allegri potrebbe decidere di puntare su Cuadrado e Mandzukic dall’inizio, con clamorosa esclusione del giovane fuoriclasse argentino.
Nessun dubbio, invece, per Spalletti che recupera pienamente Vecino, che agirà in mediana insieme a Gagliardini mentre torna in difesa Miranda, che farà coppia con il muro Skriniar. Santon si guadagna la  conferma sulla sinistra, in difesa, e Icardi sostenuto da Perisic, Candreva e Borja Valero in zona offensiva.

Ecco le probabili formazioni di Juventus-Inter
JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Benatia, Chiellini, Asamoah; Marchisio, Pjanic, Matuidi; Cuadrado, Higuain, Mandzukic. Allenatore: Massimiliano Allegri
INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Santon; Vecino, Gagliardini; Candreva, Borja Valero, Perisic; Icardi. Allenatore: Luciano Spalletti
ARBITRO: Valeri di Roma.

Speak Your Mind

*