Juventus in Finale di Champions dopo 12 anni. Dopo Ronaldo, ora c’è Messi

La Juventus è in finale di Champions, domato il RealLa Juventus torna in Finale di Champions. 12 anni dopo Manchester, 9 dopo la retrocessione in Serie B, i Campioni d’Italia arrivano nuovamente all’ultimo atto della prestigiosa competizione continentale per club e sfideranno il prossimo 6 Giugno, a Berlino, il Barcellona di Luis Enrique e del tridente delle meraviglie Messi-Neymar-Suarez, giustiziere del Bayern di Guardiola.
L’1 a 1 del Bernabeu, deciso dalle reti di Cristiano Ronaldo (su rigore) per l’1 a 0 dei blancos di Ancelotti, e il pari bianconero dell’ex mortale Morata, già in gol nel match di andata, è sufficiente (grazie alla vittoria per 2 a 1 di Torino, ndr) alla Juventus di Max Allegri per potersi qualificare alla finalissima. Al fischio finale parte l’inno del Real ma sono quelli in blu a festeggiare e a preparare le valigie per Berlino dove in palio ci sarà la Champions 2014-2015.
Era iniziata male la semifinale di ritorno. Tamponamento fatale in area bianconera al 22′: Chiellini commette una sciocchezza e manda giù James Rodriguez. E’ calcio di rigore. Ronaldo non fallisce, 1 a 0 Real e ora è la Juventus a dover segnare.
Il Real insiste e ci vuole un super Buffon per evitare il raddoppio dei blancos, che avrebbe sicuramente complicato la questione. Poi, al 57′ Morata gela il Bernabeu e i suoi ex tifosi. L’ex dal dente avvelenato controlla la palla sulla sponda di Pogba e la scaraventa in rete. Non esulta ma dentro è un turbinio di emozioni.
Perchè l’1 a 1 dello spagnolo, mantenuto con sofferenza ma anche grande lucidità da Buffon e compagni, vale la Finale di Champions. Il sogno è diventato realtà e ora dopo aver matato Ronaldo la Juventus vuole compiere un’altra grande impresa contro il mostro sacro, Lionel Messi. Ci riuscirà? Ai posteri l’ardua sentenza…

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*