Juventus-Fiorentina, le ultime. Conte ritrova Vidal, Gilardino torna a guidare l’attacco gigliato

La Serie A parte con Juve-Fiorentina, Conte ritrova VidalLa nona giornata di Serie A si apre, questa sera, con la sfida di Torino tra la Juventus (arbitra Orsato di Schio), terza in classifica a -2 dall’Udinese capolista, e la Fiorentina, che di punti invece ne ha nove e si attesta a metà classifica. Non è bastata una doppietta di Matri, alla compagine bianconera, per piegare il battagliero Genoa di Malesani, capace di trovare il pari con capitan Rossi (protagonista nel momentaneo 1 a 1) e l’airone Caracciolo (autore del definitivo 2 a 2).
Troppi pareggi (ben 4 come il Catania) per la squadra di Conte, che ancora non dimostra di essere totalmente “guarita”, nonostante abbia già dimostrato, in varie occasioni, di aver assunto uno spirito (quello del guerriero salentino che la guida) totalmente diverso e migliore rispetto a quella deludente della scorsa stagione.
Non va altrettanto meglio alla Fiorentina che, in vantaggio di due reti (doppietta di Jovetic) contro il Catania, lo scorso sabato, si è fatta rimontare dalla squadra di Vincenzo Montella che ha imposto il pari ai toscani, al Franchi.
Un risultato che lascia amarezza e che è reso ancor più pesante dai fischi della curva Fiesole che, tuttavia, contesta apertamente non i giocatori ma il tecnico serbo, Sinisa Mihajlovic, accusato di “non far giocare la Fiorentina e di non essere all’altezza della squadra viola” (una sorta di esonero non scritto da parte della tifoseria gigliata).
Passando alle formazioni, che scenderanno in campo tra poche ore, Antonio Conte può contare su quasi tutta la rosa (fatta eccezione per Buffon, ancora fermo ai box e sostituito da Storari) e sul fondamentale ritorno, a centrocampo, del “guerriero” cileno, Vidal. Le indicazioni degli ultimi allenamenti sebrano far pensare ad un ritorno al 4-2-3-1 con Matri punta centrale, supportata dal trio VucinicVidalPepe. A centrocampo confermatissima la coppia Pirlo-Marchisio mentre in difesa, nonostante le critiche piovute addosso a Chiellini e compagni,  viene confermato l’assetto con Lichtsteiner a destra , il centrale toscano a sinistra e nel mezzo BarzagliBonucci, tutti e quattro a protezione di Storari.
In casa del team di Mihajlovic, invece, assenza pesante: mancherà, infatti, per squalifica, capitan Montolivo. Il tecnico gigliato sta pensando di sostituire l’azzurro con il cileno Vargas, e di completare la linea mediana con Munari e Behrami, nel collaudato 4-3-3.
Pienamente recuperato bomber Gilardino, che si riprende il suo posto in attaccao, reparto completato da Cerci a destra e Jovetic a sinistra. In difesa, infine, davanti a Boruc, ci saranno De Silvestri sulla destra, Pasqual a sinistra mentre nel mezzo Gamberini con Natali costituiranno la coppia di centrali. Riepilogando ecco le probabili formazioni:

JUVENTUS (4-2-3-1): Storari; Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Chiellini; Pirlo, Marchisio; Pepe, Vidal, Vucinic; Matri. All.: Antonio Conte.
FIORENTINA (4-3-3): Boruc; De Silvestri, Gamberini, Natali, Pasqual; Munari, Behrami, Vargas; Cerci, Gilardino, Jovetic. All.: Sinisa Mihajlovic.

PRECEDENTI: In Serie A Juventus e Fiorentina si sono affrontate a Torino ben 72 volte. Evidente lo strapotere bianconero, con 46 vittorie contro le sole 6 della squadra toscana, 20 invece i pareggi. L’ultima vittoria della Juventus è datata 24 gennaio 2009 (1-0, rete di Marchisio) mentre l’ultimo successo della Fiorentina risale ai tempi di Prandelli (3-2 con reti di Gobbi, Papa Waigo e Osvaldo).

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*