Juve sconfitta a Madrid, decide Arda Turan. L’Arsenal frantuma il Gala, Reds ko

Arda Turan colpisce e affonda la JuveNella 2^ giornata di Champions League, la Juventus di Allegri cade di misura al Vicente Calderon, contro l’Atletico Madrid di Simeone, e incassa il primo gol e la prima sconfitta stagionale dopo 6 risultati utili consecutivi (5 di campionato e uno di coppa). A decidere il big match del Gruppo A è il turco Arda Turan che, raggiunto in area da Juanfran, impatta al volo la sfera e trafigge così Buffon per il successo finale dei colchoneros.
Nell’altro match del girone, prima storica vittoria in Champions per gli esordienti svedesi del Malmoe che, tra le mura amiche, superano 2 a 0 l’Olympiakos con la doppietta di Rosenberg e così raggiungono a quota 3 greci, spagnoli e i bianconeri i quali, però, restano primi per differenza reti positiva (2 gol fatti e 1 subito).

Passando al Gruppo C, dopo lo 0 a 0 pomeridiano tra Zenit San Pietroburgo e Monaco, prime entrambe a braccetto, è arrivato il convincente successo delle “aspirine del Bayer Leverkusen ai danni del Benfica. alla Bayer Arena finisce 3 a 1 per i tedeschi, con Kiessling, Son e Calhanoglu a segno, mentre Salvio aveva cercato di suonare la carica (ma vanamente) con la rete del 2 a 1. In classifica, dunque, restano primi a 4 russi e francesi, poi il Leverkusen a 3, ultime a 0 le Aquile portoghesi.

Vittoria importante del Basilea, al St. Jakob, a spese di un Liverpool che fatica tanto a costruire gioco e occasioni e che registra un Balotelli particolarmente fumoso e avulso dallo scacchiere dei Reds. Successo, faticoso, e in rimonta, del Real di Ancelotti, che supera 2 a 1 il Ludogorets, in terra bulgara, con Ronaldo come sempre protagonista, nel bene e nel male. Il campione portoghese dapprima fallisce un calcio di rigore (parato alla grande da Stojanov, ndr) ma poi si rifà sempre dal dischetto per l’1 a 1, in risposta a Marcelinho che aveva sorprendentemente portato avanti il Ludogorets. Di Benzema, poi, la firma del successo madrileno e del primo posto a punteggio pieno. Il Basilea aggancia il Liverpool a 3, ultimo il Ludogorets a 0.

Notte da dimenticare, a Londra, per il Galatasaray di Prandelli che viene travolto 4 a 1 dall’Arsenal di Wenger. Grande protagonista il nazionale Welbeck, autore di una tripletta, di Sanchez la quarta firma dei Gunners. Sul 4 a 0 per gli inglesi, il portiere polacco Szczesnysi fa espellere e Burak Yilmaz può così lenire la sconfitta siglando la rete della bandiera per i turchi.  Nell’altra sfida del Gruppo D di Champions 3 a 0 netto del Borussia Dortmund all’Anderlecht: in Belgio ancora grande Immobile, autore dell’1 a 0, poi è Ramos, ex Hertha, a segnare una doppietta. Tedeschi primi a 6, Arsenal a 3, Galatasaray e Anderlecht ultimi a 1 punto.

GRUPPO C

Zenit San Pietroburgo – Monaco 0-0
Bayer Leverkusen – Benfica 3-1 (25′ pt Kiessling, 34′ pt Son Heung Min (BAY), 17′ st Salvio (BEN), 19′ st Hakan Calhanoglu (BAY).

Classifica: Zenit San Pietroburgo 4, Monaco 4, Bayer Leverkusen 3, Benfica 0.

***

GRUPPO A

Atletico Madrid – Juventus 1-0 (30′ st Arda Turan)
Malmoe – Olympiacos 2-0 (42′ pt e 37′ st Rosenberg)

Classifica: Juventus 3, Olympiacos Pireo 3, Atletico Madrid 3, Malmoe 3.

***

GRUPPO B

Basilea – Liverpool 1-0 (7′ st Streller)
Ludogorets –Real Madrid 1-2 (6′ pt Marcelinho (L), 24′ pt Ronaldo, 32’0 st Benzema (R)

Classifica: Real Madrid 6, Liverpool 3, Basilea 3, Ludogorets 0.

***

GRUPPO D

Anderlecht – Borussia Dortmund 0-3 (3′ pt Immobile, 24′ e 34′ st Adrian Ramos (D)
Arsenal – Galatasaray 4-1 (22′, 30′ pt e 7′ st Welbeck, 40′ pt Alexis Sanchez (A), 18′ st Yilmaz (G)

Classifica: Borussia Dortmund 6, Arsenal 3, Galatasaray 1, Anderlecht 1.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*