Juve inarrestabile, Monaco al tappeto. Cardiff è sempre più vicina

Higuain show, la Juve piega il MonacoLa Juventus di Allegri supera 2 a 0 il Monaco a Montecarlo, nell’andata delle semifinali di Champions, e vede sempre più vicina la finale di Cardiff del prossimo 3 Giugno. Ispirato da Dani Alves, Higuain piazza le due zampate che rendono molto più tranquillo il retour match dello Stadium.
Non c’è avversario che tenga. La Juventus, come un rullo compressore, dopo aver dominato contro il Barcellona, ipoteca la finalissima di Champions, grazie al pesante e meritato 2 a 0 di Montecarlo contro Falcao e compagni. Nulla da fare per i talenti di Jardim, annullati dalla ferrea difesa bianconera, protetta alla grande da Gigi Buffon.
Dani Alves è stato, anche ieri sera, il grande protagonista, insieme a Higuain, con i suoi assist decisivi per il fuoriclasse argentino. Dopo alcune chance avute dai monegaschi (Mbappe di testa e poi al volo su cross del compagno, entrambe annullate da Buffon) i bianconeri colpiscono.
Al 29′, azione spettacolare della squadra di Allegri iniziata con il tacco di Dybala e proseguita, sempre di tacco, con l’assist pazzesco di Dani Alves per Higuain che, di destro, in corsa, fulmina l’incolpevole Subasic. 1 a 0 e Louis II ammutolito e al riposo c’è da riflettere in casa Monaco, con Jardim preoccupato per l’andamento della gara.
Nella ripresa, al 14′, altra doccia gelata per i monegaschi con il raddoppio della Juventus che chiude il match, ipotecando di fatto la qualificazione alla finale di Champions. Ancora Dani Alves protagonista con l’assist a lunga gittata per Higuain che arriva prima di Glik e trafigge ancora una volta Subasic, in uscita disperata.
Oltre alla coppia AlvesHiguain un altro grande protagonista della serata è stato Buffon, decisivo sul rasoterra (telefonato) di Falcao e su Germain, che invece impatta violentemente di testa, ma trova il colpo di reni fantastico del numero uno della Juve.
Non si passa dalle sue parti, la difesa bianconera vince ancora i duelli, e la Juventus vede la finale. Distante solo i 90 minuti di ritorno allo Stadium. Anche il Real, vittorioso per 3 a 0 contro l’Atletico e virtualmente in finale, è avvertito.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*