Italia-Germania alle 20 e 45. Azzurrini obbligati a vincere, con il 3 a 1 sarà festa

Italia-Germania alle 20 e 45Italia chiamata all’impresa. L’Under 21 di Di Biagio, sconfitta dalla Cekia, deve ora per forza di cose battere la Germania, nella sfida decisiva di questa sera, in programma al Krakov Stadium alle 20 e 45, e farlo con 2 gol di scarto, dal 3 a 1 in su, per non dipendere dagli altri risultati, e in particolare da quello della Repubblica Ceca che, molto probabilmente, batterà la Danimarca ultima e già eliminata dal Campionato Europeo.
Se si dovesse realizzare questa ipotesi, gli azzurrini verrebbero premiati come primi nel loro girone grazie allo scontro diretto favorevole (ma – e qui entra in gioco un clamoroso “biscotto” – potrebbe festeggiare la qualificazione anche la Germania perchè i tedeschi, pur perdendo 3 a 1, avrebbero stessi punti e stessa differenza reti (+3 con 6 gol fatti, ndr) della Slovacchia (attualmente migliore seconda e qualificata, ndr) ma avrebbero (sempre che non succeda qualcosa di pesante contro l’Italia) meno “cartellini gialli” (per ora sono 3 rispetto ai 4 presi dagli slovacchi e anche a parità di cartellini sarebbero i panzer premiati per il ranking).
Questi tutti i calcoli, e le ipotesi. In realtà sarà durissima per Berardi e compagni domare la corazzata tedesca di Kuntz, che ha mostrato compattezza (5 reti fatte e nessuna subita, ndr) e qualità importanti sia contro la Danimarca che contro la Repubblica Ceca, entrambe sconfitte. L’Italia invece, dopo la faticosa vittoria contro gli scandinavi, all’esordio, è caduta malamente contro la Cekia e ora ha bisogno di quest’impresa, per continuare il suo cammino e volare in semifinale.
Per quanto riguarda le formazioni, Gigi Di Biagio dovrebbe puntare sull’undici che ha battuto la Danimarca. In porta Donnarumma con Conti sulla destra e Barreca a sinistra. Al centro c’è Caldara è da valutare (in alternativa pronto Ferrari, per far coppia con Rugani). A centrocampo Pellegrini, Gagliardini e Benassi mentre in attacco giocheranno Berardi, Petagna e Bernardeschi, con Chiesa pronto a entrare a gara in corso.

PROBABILI FORMAZIONI

ITALIA (4-4-2): Donnarumma; Conti, Caldara, Rugani, Barreca; Berardi, Gagliardini, Pellegrini, Benassi; Petagna, Bernardeschi. Ct. Di Biagio
GERMANIA (4-2-3-1): Pollersbeck; Toljan, Stark, Kempf, Gerhardt; Dahoud, Arnold; Weis, Meyer, Gnabry; Selke. Ct. Kuntz

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*