Italia e Spagna ai quarti. Cassano-Balotelli sorrisi azzurri, Navas spinge fuori la Croazia

L’Italia è nei quarti di finale, grazie alle reti dei due “ribelli” Cassano e Balotelli. Gli azzurri piegano, tra mille difficoltà, con il punteggio di 2 a 0, l’Eire di Giovanni Trapattoni (già matematicamente fuori dai giochi) e conquistano l’accesso alla fase ad eliminazione diretta come seconda forza del Girone C.
Prima del raggruppamento, con sette punti totali (due vittorie ed un pari, 6 gol fatti e 1 subito) è la Spagna che, alla faccia di tutte le chiacchiere su “biscotti” vari (che potevano estromettere gli azzurri di Prandelli), manda ko, e fuori dall’Europeo, la Croazia di Bilic, trafitta dalla rete di Jesus Navas nel finale di gara.
E’ stata davvero sofferta questa qualificazione, sia per la grinta e determinazione messa dagli irlandesi, sia per la prestazione dell’Italia, certamente non esaltante. Un lampo del milanista, Fantantonio Cassano, titolare insieme a Di Natale, a illuminare un primo tempo spento nel gioco come un Thiago Motta dietro le punte, una ripresa chiusa al 90′ dalla zampata dell’attaccante del Manchester City, subentrato a venti minuti dalla fine.
Fantantonio e Supermario ci portano ai quarti dove sarà supersfida contro l’Inghilterra. Il barese si rende protagonista, dopo circa 30 minuti, di un colpo di testa vincente sul corner, nonostante la respinta subito dopo la linea di porta da parte di un difensore. Decimo gol in azzurro per il nostro numero 10 e Italia addirittura prima nel girone davanti agli spagnoli a metà gara considerato lo 0 a 0 tra Spagna e Croazia a Danzica.
Nella ripresa, poi, entra Balotelli per Di Natale, quando ormai manca un quarto d’ora all’epilogo e il match tra le nostre avversarie è sempre fermo sullo 0 a 0. Tutto in bilico, con il siluro di Andrews su punizione che viene respinto alla grande da Gigi Buffon.
Anche l’altro subentrato, il felsineo Diamanti, ci mette l’anima mentre Balotelli riesce a provare solo una gomitata a Dunne, Iniesta e Jesus Navas vanno vicini al gol: momenti e animi caldissimi su entrambi i campi mentre arriva il gol della Spagna, firmato proprio da Navas.
Andrews perde il controllo e si fa espellere Balotelli invece sigilla con un’acrobazia da campione il 2-0 colpendo al volo di destro sugli sviluppi di calcio d’angolo: l’Italia vince e attende l’esito dall’altro campo.
Ultima punizione della Croazia, tutti dentro con Pletikosa in area a cercare la disperata deviazione: ma l’1-1 che ci farebbe tornare a casa non si concretizza e al fischio finale è festa azzurra. La Croazia saluta Euro 2012 e Spagna e Italia vanno avanti. Ora si riposa in vista dei quarti, appuntamento a Kiev domenica prossima contro l’Inghilterra.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*