Italia e Spagna agli ottavi. Eder manda ko la Svezia, super Morata contro la Turchia

Eder regala gli ottavi all'Italia di ConteMissione compiuta. Secondo successo per l’Italia di Conte che con Eder manda al tappeto una scorbutica Svezia e si qualifica agli ottavi di finale di Euro 2016. Vola alla fase ad eliminazione diretta anche la Spagna di Del Bosque, con un perentorio 3 a 0 (firmato Morata-Nolito) sulla Turchia, prossima all’eliminazione dalla competizione (nel pomeriggio pari, per 2 a 2, tra Repubblica Ceca e Croazia).
Un lampo del nerazzurro premia gli azzurri, meno scintillanti rispetto alla gara d’esordio con il Belgio ma ancora una volta convincenti in difesa e solidi tatticamente e mentalmente. Italia cinica: dopo aver sfiorato il gol con Parolo (traversa di testa su assist di Giaccherini) la nazionale di Antonio Conte conquista la posta in palio nel finale con la bella serpentina e il destro a giro di Eder (rifornito da una sponda aerea di Zaza), si assicura punti e qualificazione e vendica il “biscotto” del 2004; per Ibra e compagni, quasi mai pericolosi dalle parti di Buffon, è obbligatoria la vittoria contro il Belgio nell’ultima giornata del Girone E altrimenti sarà disfatta.
Festeggia l’Italia, brinda anche la Spagna, altra big che vola, come da pronostico, agli ottavi di Finale di Euro 2016. Tutto facile per le spettacolari Furie Rosse contro una Turchia davvero poco brillante, soprattutto in fase difensiva, e incapace d’offrire una reazione adeguata allo strapotere iberico. Grande protagonista lo juventino Alvaro Morata che, di testa, regala il vantaggio (assist di Nolito), e poi chiude i giochi con l’acuto del 3 a 0, dopo il raddoppio firmato dall’altro grande protagonista del match, Nolito (su involontario assist di Mehmet Topal).
Con le valigie in mano la Turchia dell'”Imperatore“, Fatih Terim, che è attualmente ultima con una differenza reti di -4 e un’eventuale vittoria contro la Repubblica Ceca, nell’ultima tornata, potrebbe non bastare per rientrare tra le migliori quattro terze destinate a usufruire del “pass di salvataggio”.

Speak Your Mind

*