Italia e Germania a reti bianche. Gol annullato ai tedeschi, palo di Belotti

Belotti palo, Italia-Germania in paritàFinisce a reti bianche la supersfida ItaliaGermania, amichevole di lusso che è andata in scena ieri sera nel tempio milanese di San Siro. Annullata una rete ai tedeschi (a Volland al 61′), dominatori come possesso palla nel primo tempo ma poco incisivi in avanti, azzurri meglio nella ripresa e vicini al successo nel finale (palo clamoroso colpito da Belotti).
Un pizzico di amarezza per il palo colpito dal centravanti del Torino ma anche la consapevolezza, da parte di Ventura e del suo staff, di aver visto gli azzurri giocarsela più che alla pari con la Germania campione del Mondo (anche se in campo con molte “riserve”).
Avvio positivo dell’Italia con Belotti pronto a cercare, senza fortuna, la porta tedesca. Passano pochi minuti e la Germania inizia a tessere le sue trame, facendo possesso palla e  imbrigliando l’azione azzurra. Pochi, però, i pericoli dalle parti di Buffon, soprattutto per l’assenza di una vera prima punta (Gotze in panchina).
La conclusione più insidiosa di questa fase, verso la porta azzurra, arriva infatti da un centrocampista (nel mirino della Juventus), Goretzka, stoppato dal portierone bianconero con i piedi, poi è Immobile, lanciato alla grande da De Rossi, a concludere, con Leno in uscita, senza però inquadrare lo specchio.
I tedeschi fanno gioco e insistono, cercando la conclusione con Gundogan e Mueller, liberati al tiro dopo lunghi fraseggi, ma Buffon è pronto a respingere le minacce teutoniche. 167 presenze con la maglia azzurra per il numero uno della Juventus, eguagliato Casillas (nella ripresa spazio al suo erede, Gigio Donnarumma).
Nella ripresa cambia il leitmotiv del match. Gli azzurri sfruttano il pressing alto che Ventura aveva chiesto nella prima frazione e si rendono maggiormente pericolosi in zona gol. Al 10′ Belotti cade in area: vive le proteste dell’Italia, ma per l’arbitro non c’è nulla. Poi al 61′ è la Germania a protestare per il gol annullato a Volland (offside).
Il forcing finale è dell’Italia: il neoentrato Bernardeschi non spaventa Leno con un rasoterra in corsa, poi, ispira Immobile, il cui tiro a giro non inquadra il bersaglio grosso. Infine, la chance più importante per i ragazzi di Ventura. Bonucci pesca Belotti con un lancio millimetrico, e il “Gallo” granata, dopo un bel gioco di gambe, spedisce in diagonale sul palo a Leno battuto. Che sfortuna. Finisce 0 a 0, Italia comunque frizzante e positiva.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

15total visits,3visits today

Speak Your Mind

*