Inter: Leonardo è il nuovo allenatore. Contratto fino al 2012 per l’ex rossonero

Sciolti gli ultimi dubbi nell’incontro che si è tenuto alla vigilia di Natale, Leonardo ha accettato l’incarico propostogli da Moratti diventando ufficialmente il nuovo allenatore dell’Inter (condurrà il primo allenamento ad Appiano Gentile nella giornata del 29 dicembre). L’ex tecnico del Milan è, dunque, il successore di Rafa Benitez, tecnico spagnolo scelto in estate come “erede” dello Special One, il portoghese Mourinho, ma esonerato dal patron nerazzurro dopo solamente cinque mesi di gestione della squadra milanese, periodo nel quale l’ex Liverpool ha portato l’undici milanese alla conquista del Mondiale per Club, senza però entrare mai nel cuore del presidente nerazzurro.
Stessa cosa capitata a Leonardo, ma a Via Turati. Dopo la parentesi (non felice) vissuta in rossonero, che si è chiusa per “incompatibilità caratteriale” con il presidente Berlusconi, il brasiliano riparte sempre da Milano, ma dai colori dei cugini nerazzurri, per vivere una nuova, emozionante ma non semplice avventura, alla corte di Massimo Moratti.
E’ lui il quindicesimo allenatore dell’era Moratti junior, lui il personaggio scelto per poter far ripartire definitivamente la macchina nerazzurra, traballante in questa parte iniziale di campionato. Mentre si prepara, in grande stile, la presentazione del nuovo coach, già si vocifera di prossimi arrivi, tra i quali Ranocchia, classe ’88, difensore centrale del Genoa in comproprietà con l’Inter. Ma la vera bomba potrebbe essere costituita dall’arrivo del connazionale Kakà, che non è partito bene nella sua avventura a Madrid, ma è in ripresa dopo l’intervento al menisco e gli acciacchi vari che ne hanno minato il fisico e lo spirito.
Insomma, dopo questo colpo al cuore (Leonardo è un personaggio molto amato dai tifosi del Diavolo), il popolo rossonero potrebbe subire un altro dispiacere. Moratti, infatti, si sta prodigando per regalare convincere Kakà ad abbracciare il progetto nerazzurro. Staremo a vedere cosa succederà.

Speak Your Mind

*