Inter-Lazio, le ultime. Eto’o recuperato, farà coppia con Milito

Sabato di calcio per tutta la Serie A e sfida più che decisiva per Inter e Lazio, impegnate a San Siro, nel duplice obbiettivo vittoria e terzo posto. L’Inter il terzo posto lo possiede già con 63 punti, ma i biancocelesti sono soltanto a –3 e piuttosto fiduciosi nelle proprie possibilità, tant’è che quel terzo posto nerazzurro tanto sicuro non sembra più.
Infatti se Allegri e Mazzarri parlano della 34° giornata come essenziale per definire la lotta scudetto, Leonardo e Reja non vanno distanti da questo pensiero per quanto riguarda l’Europa che conta, perché il terzo posto assicura senza ombra di dubbio la Champions League per una delle due formazioni.
La Lazio non vince contro l’Inter allo stadio Meazza da 13 anni e Reja ha caricato i suoi utilizzando metafore ciclistiche “testa bassa e pedalare”. D’altra parte la sua squadra è apparsa molto più vivace della formazione nerazzurra, che ha rimediato si con una vittoria all’Olimpico in Coppa Italia, ma che ha anche perso 2-0 contro un Parma alla disperata ricerca di punti salvezza.
Leo ha affermato in conferenza stampa che guardare a quanto è successo in negativo, non farebbe bene alle motivazioni e alla spinta verso il successo, ma con coscienza imparare dagli errori, senza farsi distrarre dai rumors giornalistici. La sua Inter ha vinto nove volte su nove in casa quest’anno, altro valido motivo per non mollare la presa in questo sabato di fuoco e quando Reja, utilizzando sembra il gergo metaforico, parla di una Inter simile ad un leone ferito, Leo non può che rispondere mettendo in campo Eto’o, leone sempre affamato di goal e prodezze e Maicon, ritrovato dopo la pausa “obbligata. Nulla da fare invece per il connazionale Thiago Motta ancora alle prese con un dolore all’anca.
Nemmeno per Reja il rientro di Brocchi dovrebbe essere dal primo tempo, anche se il giocatore scalpita al pensiero di infliggere un duro colpo alla sua ex squadra, che lui liberamente ammette di “odiare” per averlo abbandonato. E anche Ledesma sembrerebbe intenzionato a dimostrare tutta la sua qualità proprio contro l’Inter, nel gennaio 2010 era ad un passo dalla famiglia Moratti, ma Lotito allungò troppo le trattative e l’affare non andò in porto. Radu invece non sarà disponibile per queste ultime cinque giornate a causa del duro colpo subito alla schiena nella partita con il Catania di una settimana fa, quindi al giocatore rumeno non rimarrà che guardare dagli spalti i suoi compagni di squadra, abitudine che il buon Samuel ha sfortunatamente preso in questo campionato. (Paola Prina)

Le probabili formazioni:
Inter (4-3-1-2): Julio Cesar, Maicon, Ranocchia, Lucio, Nagatomo; Zanetti, Cambiasso e Stankovic; Sneijder; Eto’o, Milito. All.: Leonardo.
Lazio (4-2-3-1): Muslera, Lichtsteiner, Biava, Dias, Garrido; Bresciano, Ledesma; Hernanes, Mauri, Zarate, Floccari. All.: Reja.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*