Inter e Milan qualificate, alla Roma basta un punto. La situazione nei vari gironi

A 90 minuti dalla fine della fase a gironi della Champions League, 12 squadre già hanno brindato alla qualficazione (tra queste il Bayern Monaco, le italiane Inter e Milan, le big spagnole, Real Madrid, Barcellona e Valencia e quelle inglesi, Chelsea, Manchester United e Tottenham), altre invece dovranno ancora sudarsela. Andiamo, dunque, ad analizzare la situazione nei vari gironi:
GRUPPO A
Nel primo raggruppamento tutto o quasi deciso. Inter e Tottenham, prime con 10 punti, volano agli ottavi di Champions, il Twente, fermo a 5, si qualifica per l’Europa League, mentre i tedeschi del Werder, ultimi con due punti, salutano mestamente qualsiasi “tipo” di Europa. Resta da decidere l’ordine di arrivo, che uscirà dalle ultime sfide (nerazzurri a casa Werder, Tottenham al “White Hart Lane” contro gli olandesi del Twente) in programma.
GRUPPO B
Huntelaar segna e incanta, lo Schalke supera il Lione e fa il suo ingresso negli ottavi, nel Gruppo B. I transalpini, secondi con nove punti (contro i dieci dei tedeschi), anche se non ancora qualificati, sono ottimamente posizionati e, nell’ultima gara, contro l’Hapoel possono ancora contendere il primo posto ai ragazzi di Magath, oltre che poter mettere le mani sull’agognato pass per la fase successiva. Nell’ultimo impegno dei tedeschi, invece, l’undici di Gelsenkirchen dovrà vedersela con un ostico Benfica, che deve guardarsi dal ritorno degli israeliani, distaccati di due punti dai lusitani e dunque ancora in corsa per il terzo posto.
GRUPPO C
Tutto deciso nel terzo raggruppamento. Manchester United (13) e Valencia (10) sono già con la testa agli ottavi di Champions. Agli inglesi, inoltre, basterà un punto nell’ultima fatica, proprio contro gli spagnoli, per conquistare il primo posto matematico. I Rangers, invece, devono accontentarsi dell’Europa League, torna a casa invece l’esordiente formazione turca del Bursaspor.
GRUPPO D
Barcellona qualificato e, da prima forza, nel Gruppo D. Per il secondo posto, invece, è sfida a distanza tra i russi del Rubin Kazan (6) e i danesi del Copenaghen (7). Il vantaggio però, è tutto dalla parte degli scandinavi che, nell’ultimo impegno, ospiteranno un Panathinaikos già eliminato, mentre il Rubin sarà di scena nel maestoso Camp Nou, contro Messi e compagni.
GRUPPO E
Bayern già al turno successivo come primo (in vantaggio negli scontri diretti con i giallorossi), la Roma invece, seconda in classifica a 9, deve conquistare almeno un punto in Romania, a casa del Cluj. In questo modo, con dieci punti, potrà festeggiare l’approdo agli ottavi di Champions senza dover dipendere dal risultato del Basilea, terzo con sei punti e impegnato a Monaco di Baviera contro l’undici di Van Gaal. Svizzeri qualificati solo in caso di successo in terra tedesca e contemporanea sconfitta romanista in Romania.
GRUPPO F
L’Olympique Marsiglia espugna Mosca e si qualifica agli ottavi con un turno d’anticipo. In un girone dominato dal Chelsea di Ancelotti, primo con 15 punti, sono dunque i francesi di Deschamps a guadagnare la seconda piazza. Spartak, invece, costretto a rifugiarsi nell’Europa minore, Zilina desolatamente ultimo e fuori da qualsiasi competizione continentale.
GRUPPO G
Il penultimo raggruppamento è un altro girone che ha già decretato i suoi verdetti. Real (come primo, anche se sotto indagine per la “condotta impropria” di Mourinho nella sfida con l’Ajax, peraltro stravinta dalle merengues con un sonoro 4 a 0) e Milan (come secondo) festeggiano l’approdo agli ottavi di Champions. L’Ajax e l’Auxerre, invece, divise da un punto (4 contro 3) si giocano l’Europa League negli ultimi novanta minuti.
GRUPPO H
Chiudiamo questa rassegna con il girone più equilibrato e incerto. Tutto è stato rivoluzionato dal trionfo portoghese del Braga sull’Arsenal di Wenger, anche se ai portoghesi (secondi con i Gunners a 9), per poter brindare alla qualificazione, servirà un successo con 4 gol di scarto sul campo dello Shakhtar primo con dodici punti. Favorita l’Arsenal attesa dal facile match con il Partizan già eliminato da qualsiasi discorso (ultimo a 0). I britannici sono anche in vantaggio negli scontri diretti (in caso di triplice arrivo a 12).

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*