Impresa Napoli contro il City, firmata Cavani. Inter qualificata agli ottavi come prima

Il Napoli festeggia il successo con il City grazie a CavaniAd un passo dal…possibile. Quello che era un sogno al momento del sorteggio si sta trasformando in una meravigliosa realtà. Al San Paolo, nella quinta giornata del Girone A di Champions League, il Napoli compie l’impresa contro il Manchester City, battuto per 2 a 1, e si avvicina al traguardo della qualificazione agli ottavi di finale.
Infatti, il risultato conseguito ieri sera, davanti a 60mila spettatori, e griffato dal matador Cavani (al 18′ per l’1 a 0 e al 50′ per il definitivo 2 a 1), autore della doppietta decisiva per gli azzurri (Balotelli, invece, a segno per i Citizens) consente al Napoli di operare il sorpasso in classifica proprio sugli inglesi e di agguantare il secondo posto alle spalle del Bayern Monaco, a quota 8 punti, uno in più di Blaotelli e compagni.
Questo piccolo ma preziosissimo margine, ottenuto con grande grinta e determinazione (non scordiamoci del pari ottenuto all’andata a casa dei britannici), va ora difeso negli ultimi novanta minuti di questa fase a gironi. Per questo, il Napoli, volerà a casa del Villareal, ultimo a 0 punti ed eliminato da tutti i giochi europei, per conquistare quel successo che regalarebbe la certezza del passaggio del turno come seconda forza del girone.
Il City dovrà affrontare il Bayern Monaco, dominatore del girone (ha affondato ieri il “sottomarino giallo” per 3 a 1 conquistando il tredicesimo punto) e negli ottavi come prima forza del raggruppamento, con la stessa intenzione, ma con un orecchio in Spagna. Sperando in un passo falso della squadra napoletana.
Passando all’altra bella notizia della serata per i colori italiani, non possiamo che applaudire il cammino europeo dell’Inter che pareggia 1 a 1 in Turchia, a casa del Trabzonspor e ottiene quel punto, fondamentale, che permette di raggiungere glli ottavi di finale come prima forza del Girone B.
Con la qualificazione già in tasca, complice il clamoroso successo nel pomeriggio del Lille a Mosca, contro il Cska (2 a 0 frutto di un autogol e del sigillo di Sow),l’undici di Ranieri scende in campo più tranquilla e, al 19′, passa in vantaggio grazie a RickyMaravillaAlvarez (che così regala un minimo di senso al suo tanto acclamato acquisto), servito ottimamente in area dal “PrincipeMilito. Scambio tutto argentino e palla in buca, per la felicità dei tifosi nerazzurri.
Il Trabzonspor, però, non resta a guardare e reagisce prontamente, trovando poco più tardi il gol del pari. Al 24′ ci pensa Altintop, con una sassata dalla distanza ad impattare il risultato. Decisiva, però, la deviazione con la spalla, di Walter Samuel, che altera la traiettoria e beffa Julio Cesar. Nel finale, i turchi provano a vincere la partita (avrebbero rafforzato la seconda posizione, a quota 8 invece dei sei attuali) ma le speranze di vittoria s’infrangono sul legno colpito da Mierzejewski con un grande stacco di testa in area. Inter agli ottavi come prima, il secondo posto si deciderà negli ultimi novanta minuti, con i turchi favoriti grazie al punto di vantaggio (6) sulla coppia Lille-Cska (5).
Situazione delicata anche nel Girone C, dove il 2 a 2 dell’Old TRafford tra Manchester United e Benfica, oltre a qualificare le “aquile” portoghesi (in virtù degli scontri diretti), rende “drammatica” l’ultima giornata, poichè gli uomini di Ferguson dovranno conquistare il punto che manca per gioire nell’inferno di Basilea, contro Frei e compagni, terzi in classifica a-1 dai Red Devils. Sarà battaglia.
Chiudiamo con il Girone D di Champions dove, fatta eccezione per il Real di Mourinho, assoluto leader della classifica con 15 punti in cinque gare (unica squadra a punteggio pieno), e impietoso ieri contro la povera Dinamo Zagabria, travolta con un sonoro 6 a 2 (grandi protagonisti Benzema e Callejon, autori di una doppietta), si deve ancora decidere chi sarà ad aggiudicarsi il secondo posto.
La risposta a questo interrogativo arriva dalla sfida dello Stade De Gerland. Il Lione non riesce a bucare la solida difesa dell’Ajax (la gara finisce 0 a 0), nonostante qualche buona occasione, e ora agli olandesi, forti degli 8 punti contro i 5 dei francesi, possono festeggiare la qualificazione all‘Amsterdam Arena con un “comodo” pari contro il Real Madrid, in “vacanza” già da qualche settimana.

Risultati e classifiche della quinta giornata (martedì) di Champions League:
GIRONE A
Bayern Monaco – Villareal 3-1
4° Ribery (B), 24° Gomez (B), 51° Guzman (V), 70° Ribery (B)

Napoli – Manchester City 2-1
18° Cavani (N), 34° Balotelli (M), 50° Cavani (N)

Classifica:
Bayern Monaco 13
Napoli 8
Manchester City 7
Villareal 0

GIRONE B
Cska Mosca – Lilla 0-2
50° Berezoutski (Aut.), 65° Sow

Trabzonspor – Inter 1-1
19° Alvarez (I), 24° Altintop (T)

CLASSIFICA:
Inter 10
Trabzonspor 6
Lilla 5
Cska Mosca 5

GIRONE C
Manchester United – Benfica 2-2
4° Jones (B, Aut.), 31° Berbatov (M), 60° Fletcher (M), 62° Aimar (B)

Otelul Galati – Basilea 2-3
11° Frei (B), 15 Frei (B), 38° Streller (B), 76° Giurgiu (O), 83° Antal (O)

CLASSIFICA:
Benfica 9
Manchester United 9
Basilea 8
Otelul Galati 0

GIRONE D
Lione – Ajax 0-0
Real Madrid – Dinamo Zagabria 6-2
3° Benzema (R), 7° Callejon (R), 10° Higuain (R), 21° Ozil (R), 50° Callejon (R), 67° Benzema (R), 83° Beqiraj (D), 90°+2 Tomecak (D)

CLASSIFICA:
Real Madrid 15
Ajax 8
Lione 5
Dinamo Zagabria 0

Speak Your Mind

*