Il tormento di Lavezzi. La moglie Debora gli impedisce di vedere il piccolo Thomas

Ezequiel Lavezzi è stato particolarmente criticato negli ultimi giorni per non essere andato in ritiro insieme alla sua squadra, tanto da accendere continue voci di mercato. Le avventure sentimentali di Lavezzi e la sua voglia di divertimento notturno non starebbero alla base della decisione dell’uomo di rifiutarsi di seguire il Napoli in ritiro.
Infatti il Pocho si sarebbe rifugiato in Sardegna per placare il suo dolore provocato dall’atteggiamento dell’ex moglie Debora, che dopo averlo visto in compagnia di Yanina a Capri e aver scoperto la loro relazione, si sarebbe rifiutata di far vedere al calciatore suo figlio Thomas.
Versione diversa rispetto a chi l’ha definito un frequentatore abituale dei locali notturni più in voga della Costa Smeralda, quella trapelata dalle parole dello stesso calciatore che, a muso duro, racconta una storia completamente diversa: “Non ho potuto vedere mio figlio, mai. Vorrei andare in un posto di mare a riposarmi, ma anche lavorare. Datemi un preparatore, lo pago io, uno che mi controlli e mi aiuti, due allenamenti al giorno, ma voglio rimettere anche la testa a posto. Ho solo bisogno di respirare”.
Sono state queste parole e questo suo stato d’animo che hanno impedito al Pocho di partire per il ritiro con la sua squadra. Ora il suo unico pensiero è quello di rilassarsi e liberare la mente prima di inziare una nuova stagione di campionato con la squadra partenopea (Elisa Vignoli).

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*