Il Portogallo piega la Danimarca con Varela. Ma Ronaldo delude ancora

Grazie al gol di Silvestre Varela (27enne attaccante del Porto, ndr), realizzato nei minuti finali del match, valido per la seconda giornata del Gruppo B di Euro 2012, il Portogallo di Paulo Bento piega 3-2 la Danimarca e torna in corsa per la qualificazione.
Doppio vantaggio per i lusitani, in rete con il blanco Pepe e Helder Postiga, sembra fatta ma la Danimarca riapre nel finale di primo tempo con Bendtner e pareggia, clamorosamente, all’80’, ancora con l’attaccante dell’Arsenal, dopo un’occasione incredibile divorata da un deludente Cristiano Ronaldo. All’88’, però, esplode la gioia del Portogallo, in gol con Varela per il 3 a 2 finale. Con questo risultato la squadra lusitana si riscatta dopo il ko all’esordio e aggancia a quota 3 punti proprio la Danimarca di Morten Olsen.
E’ stata una partita elettrizzante, che sembrava vinta dal Portogallo, ma che è stata riaperta da una Danimarca indomabile, domata solamente all’88’ con il destro di Varela. Il vantaggio portoghese si materializza al 24′ quando Pepe raccoglie il cross di Moutinho e anticipando la difesa danese insacca, di testa, sul primo palo.
L’undici di Paulo Bento continua ad attaccare, accorgendosi della non irresistibile difesa danese, e al 36′ si porta sul 2 a 0. L’esterno del Manchester United, Nani, riprende la sfera, respinta corta da Agger e compagni ed effettua un cross preciso per il tap-in volante di Helder Postiga, micidiale nella circostanza.
Gara chiusa? Neanche per sogno. Infatti la Danimarca non si scoraggia e al 41′, torna in gara sfruttando una dormita generale della difesa portoghese. I ragazzi di Olsen accorciano le distanze con Bendtner, il quale appoggia di testa in rete a conclusione di un triangolo in area.
Nella ripresa ancora in avanti il Portogallo. L’occasione per chiudere il match, in maniera definitiva, arriva al 33′: Ronaldo, solo in area, davanti al portiere danese Andersen, calcia malissimo e non inquadra neanche lo specchio. Deludente davvero la prestazione del fuoriclasse del Real che fatica, in nazionale, a trovare i colpi che tutti gli riconosciamo.
Il grave errore di Ronaldo viene pagato a caro prezzo dal Portogallo che, all’80’, subisce il 2 a 2. Ci pensa ancora una volta Bendtner, punito Rui Patricio e tifosi della Danimarca in festa. Ma la ruota della fortuna gira per i lusitani e all’88’, quando ormai il pari sembrava il risultato acquisito, il bomber del Porto, Silvestre Varela, trova in area, dopo un rimpallo, il destro potente per chiudere la gara. Ronaldo non brilla ma il Portogallo trova quella vittoria agognata e si rimette in corsa per la qualificazione nel Gruppo B di Euro 2012. Danimarca bella dalla cintola in su, ma la difesa va registrata altrimenti sarà difficile andare avanti.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*