Il Milan raggiunge Roma e Juventus in testa. Pasticcio Palermo, vince il Verona

Menez lancia il Milan in vettaDopo le vittorie in Serie A di Roma, Juventus e Inter, la prima gioia della Lazio e il crollo casalingo del Napoli contro il Chievo, arriva il rocambolesco 5 a 4 del Milan che passa a Parma e raggiunge in vetta proprio la coppia romana-torinese. In chiusura l’Hellas supera 2 a 1 il Palermo, nella parte finale dell’incontro, grazie al pasticcio della difesa rosanero, terminato nell’autogol di Pisano.
Anche il Milan di Pippo Inzaghi, dunque, orfano di El Shaarawy e Torres (infortunatosi alla caviglia nel riscaldamento pre-gara, ndr) si unisce alle squadre di testa a punteggio pieno dopo le prime due giornate di Campionato di Serie A. E’ stata una partita a dir poco rocambolesca al Tardini, con 9 reti e 2 espulsioni: il vantaggio dei rossoneri arriva al 25′ grazie a Bonaventura che raccoglie l’invito di Menez e di sinistro trafigge Mirante.
Il Parma non ci sta e reagisce prontamente con Cassano. Contropiede dei ducali, Jorquera serve Cassano che, colpevolmente solo nel cuore dell’area, colpisce di testa e fulmina Diego Lopez.
Dieci minuti equilibrati, poi il Milan passa di nuovo a condurre. Menez lancia Abate, cross perfetto del terzino, e stacco di testa imperioso di Honda che sigla il 2 a 1.
Il Parma accusa e, nel finale di frazione, cade nuovamente: Lucarelli stende lo scatenato Menez in area. Rigore, ed esecuzione perfetta dell’ex giallorosso, con il Milan al riposo con un rassicurante 3 a 1.
Ad inizio ripresa, però, il Parma torna in vita e in gara. Al 7′ Jorquera pesca l’egiziano Ghezzal che rifinisce per Danilo, tap-in del brasiliano e palla in rete. Gialloblu di nuovo sotto e che usufruiscono anche dell’uomo in più al 58′, perchè Bonera alza la mano in scivolata sulla conclusione di Jorquera e rimedia così il doppio giallo e la doccia anticipata.
Ma al 70′ De Jong approfitta di un avventato scambio tra Felipe e Cassano, ruba palla, s’invola e manda in rete, lasciando Mirante di ghiaccio. Di nuovo Milan avanti di due reti.
La gioia dura solo due minuti, quelli nei quali Cassano partorisce il corner per Lucarelli che trafigge Diego Lopez riportando i ragazzi di Donadoni a -1.
Anche il Parma, però, resta in dieci (espulsione inesistente di Felipe, non c’era fallo), e allora Menez decide di chiudere il match. Il francesce scappa via a Ristovski, supera Mirante in uscita con un tocco delizioso e poi di tacco, infila la porta dei ducali per il 5 a 3 rossonero. Chapeau.
Sembra finita, ma c’è l’ultimo acuto del Parma, firmato da…De Sciglio. Infatti sul retropassaggio del difensore, attaccato da Cassano, Diego Lopez si fa male e la palla finisce in fondo al sacco. Incredibile. Ma è l’ultima emozione: 5 a 4 Milan e 3 punti che valgono la vetta con Roma e Juventus.
La 2^ giornata della Serie A si è chiusa, poi, ieri sera, con il successo del Verona, per 2 a 1, contro il Palermo, che nel finale si è fatto male da solo, regalando la posta piena all’Hellas.
Sono proprio i rosanero a passare avanti per primi: al 18′ Rafael respinge corta la palla sul tentativo di Bolzoni, Vazquez è il più lesto di tutti e realizza la rete dell’1 a 0.
Sorrentino salva su Moras, poi però al 40′ Andelkovic trattiene vistosamente Toni in area e Rocchi decreta il calcio di rigore. Dal dischetto lo stesso bomber romagnolo sigla l’1 a 1, rete numero 130 in Serie A per lui.
Nella ripresa, poi, Palermo pericoloso con Bolzoni (salva Rafael) e Dybala (esterno della rete), il Verona si salva e colpisce. Al 78′ il guizzo è di Juanito Gomez, l’errore è della difesa palermitana con Sorrentino che esce a vuoto, Juanito corre per il tap-in ma è Pisano a toccare per ultimo la sfera regalando così il vantaggio al Verona. Vince il team di Mandorlini, amarezza per un buon Palermo, e per mister Iachini.

SERIE A (2^ GIORNATA), RISULTATI E MARCATORI:
Empoli-Roma 0-1: 45+1 aut. Sepe.
Juventus-Udinese 2-0: 8′ Tevez, 75′ Marchisio.
Sampdoria-Torino 2-0: 34′ Gabbiadini, 79′ Okaka.
Cagliari-Atalanta 1-2: 4′ Estigarribia, 67′ Boakye, 85′ Cossu rig.
Fiorentina-Genoa 0-0
Inter-Sassuolo 7-0: 4′ Icardi, 21′ Kovacic, 30′ Icardi, 43′ Osvaldo, 53′ Icardi, 72′ Osvaldo, 74′ Guarin.
Lazio-Cesena 3-0: 19′ Candreva, 56′ Parolo, 90′ Mauri.
Napoli-Chievo 0-1: 49′ Maxi Lopez.
Parma-Milan: 25′ Bonaventura, 27′ Cassano, 37′ Honda, 45′ rig. Menez, 51′ Felipe, 68′ De Jong, 73′ Lucarelli, 79′ Menez, 84′ aut. De Sciglio.
Verona-Palermo 18′ Vazquez, 40′ Toni rig., 78′ aut. Pisano.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*