Il Manchester United perde ma passa. Lazio fuori dall’Europa League, sorride L’Udinese

Udinese travolgente a SaloniccoSi sono giocate ieri le gare di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League. Dopo il Manchester City, che mercoledì ha conquistato il passaggio del turno battendo in casa 4-0 i campioni in carica del Porto (con il primo gol stagionale dell’ex romanista David Pizarro), anche lo United accede ai quarti, nonostante la sconfitta 2-1 in casa contro l’Ajax: i Red Devils infatti avevano vinto una settimana fa per 2-0 ad Amsterdam e nel prossimo turno sfideranno l’Athletic Bilbao che in casa ha battuto 1-0 il Lokomotiv Mosca ed è passato in virtù del gol segnato in trasferta all’andata.
Passa agli ottavi anche l’Hannover, che, dopo il 2-1 dell’andata in casa del Brugge, vince 1-0 con gol di Diouf (incontrerà lo Standard Liegi): la formazione belga, forte dell’1-1 strappato in Polonia, ha pareggiato in casa 0-0 contro il Wisla Cracovia .
Si qualifica anche il PSV Eindhoven che batte 4-1 in casa il Trabzonspor con una doppietta di Matavz e ai quarti di finale si scontrerà con il Valencia, la quale ripete in casa il risultato dell’andata, 1-0 gol di Jonas al 24’, ed elimina gli inglesi dello Stoke City. Passa anche un’altra squadra olandese, il Twente, che con il gol di Chadli, vince in casa contro la Steaua: al prossimo turno sarà scontro con lo Schalke 04 vittorioso 3-1, nei tempi di recupero e grazie ad una tripletta di Huntelaar, in casa contro il Viktoria Plzen, che dopo aver fatto molto bene in Champions League arrivando terzo in un girone di ferro, dietrole big Barcellona e Milan, vende cara la pelle contro i tedeschi.
Passa con il miglior aggregate, +7, il Metalist Kharkiv, che dopo il 4-0 in casa del Salisburgo, ha vinto ieri sera per 4-1 e affronterà al prossimo turno l’ultima squadra greca rimasta nella competizione europea: l’Olimpiakos, che grazie al gol di Djebbour batte 1-0 in casa il Rubin Kazan, così come fatto all’andata in Russia.
Grazie ad un gol di Matias Fernandez a pochi minuti dalla fine, passa anche lo Sporting Lisbona, forte del 2-2 dell’andata in casa del Legia Varsavia, che avrebbe comunque permesso il passaggio del turno ai portoghesi: il temibile Manchester City sarà il loro avversario negli ottavi.
Compie l’impresa l’Udinese, che dopo lo 0-0 del Friuli, vince con un netto 3-0 in casa del Paok di Salonicco grazie al gol iniziale di Danilo al 6’, raddoppiato dopo dieci minuti dalla marcatura di Floro Flores e fissato definitivamente da Domizzi su calcio di rigore al sesto della ripresa. La squadra di Guidolin incontrerà al turno successivo l’AZ Alkmar, che vince in trasferta 1-0 contro l’Anderlecht, ripetendo lo stesso risultato ottenuto in Olanda una settimana fa.
Trasferta sfortunata per la Lazio, che dopo il 3-1 subito all’Olimpico sette giorni fa, perde 1-0 a Madrid in casa dell’Atletico con un gol di Godin: Reja, che prima della partenza per la Spagna aveva rassegnato le dimissioni, respinte dal presidente Lotito, oggi incontrerà i vertici della società, confermando a quanto pare la sua volontà di andar via. Il Braga vince 1-0 in Turchia ma non ottiene la gioia sperata perchè il Besiktas, nonostante la sconfitta, passa il turno forte del 2-0 dell’andata: sarà supersfida negli ottavi contro l’Atletico Madrid di Simeone. (Mauro Giorgini)

Speak Your Mind

*