Il Giappone non sfonda, 0 a 0 con la Grecia. E la Colombia vola agli ottavi

Il Giappone non piega la GreciaL’assedio nipponico alla Grecia, in dieci dalla fine del primo tempo (doppio giallo a Katsouranis, ndr) non regala il gol sperato e la nazionale di Zaccheroni si deve accontentare di un pari (0 a 0 il finale, ndr) nella seconda sfida della seconda giornata del Gruppo C.
Un pareggio, quello tra Giappone e Grecia, accolto con grande gioia dalla Colombia che, vittoriosa per 2 a 1 (Rodriguez e Quintero le reti del successo, Gervinho per il bellissimo quanto vano gol africano, ndr) nel pomeriggio di ieri contro la Costa D’Avorio, brinda con sei punti in due gare (5 reti fatte ed una sola subita) al passaggio matematico agli ottavi di finale dei Mondiali brasiliani. A 3 punti la Costa d’Avorio, appaiate ad uno Grecia e Giappone.
Il Giappone, insomma, non sfonda. L’uomo in più non basta ai samurai per piegare una coriacea Grecia che, nonostante un’ora in dieci tiene anche abbastanza bene. Nell’ultima giornata del Gruppo C, il Giappone dovrà battere la già qualificata, ma comunque forte Colombia, per volare agli ottavi, mentre la Grecia dovrà domare gli Elefanti e sperare in un passo falso dei nipponici.
Parlando proprio della gara tra Giappone e Grecia, al 38′ del primo tempo arriva l’episodio che poteva risultare decisivo. Katsouranis rimedia il secondo giallo e lascia gli ellenici in dieci. L’undici di Zac prova ad approfittarne ma l’occasione più nitida della prima frazione capita al giallorosso Torosidis, che trova un muro invalicabile in Kawashima.
Nella ripresa, invece, è assedio Giappone. I ragazzi di Zaccheroni provano a trovare il gol vittoria: Kagawa pesca in area Uchida, sponda per Okubo che da pochi passi, di sinistro, spreca una grande chance.
Ultimi 20 minuti con il Giappone riversato nell’area della Grecia. Destro di Okubo parato, punizione di Endo, tante mischie ma 0 gol. Qualificazione o eliminazione dal Mondiale, tutto è rimandato all’ultima giornata.

Speak Your Mind

*