Il Genoa piega l’Inter di Mancini e la manda fuori dall’Europa

Pazzo Genoa, Inter koAddio Europa. L’Inter di Mancini cade al Ferraris con il punteggio di 3 a 2 contro il Genoa dell’ex (avvelenato) Gasperini e resta fuori dalle Coppe europee del prossimo anno. I rossoblù sono invece quinti a 59 punti in Serie A, grazie al successo di ieri, ma il problema della Licenza Uefa non consente al Grifone di festeggiare in maniera completa.
Senza gli infortunati Borriello e Niang e con Perotti appena recuperato, Gasperini punta sullo scatenato Iago Falque e sull’ex Sassuolo, Leonardo Pavoletti, in attacco. Nel riscaldamento si fa male Tino Costa, dunque dentro Lestienne dal 1′ e ritorno al 3-4-3. Out Vidic, Mancini riporta al centro della difesa Juan Jesus e inserisce Nagatomo a sinistra. Scontata la squalifica, si rivede il profeta Hernanes, alle spalle dela coppia d’attacco composta, come sempre, da Icardi e Palacio.
Genoa e Inter, come ci si aspettava, regalano emozioni e spettacolo. Così Handanovic è subito costretto a volare sul destro del belga Lestienne. Brozovic, invece, di testa, manda fuori di un soffio sull’assist di Kovacic.
Molto meno felino di Handanovic è Perin che al 19’ si fa anticipare da Icardi, bravo a superare Edenilson sul cross di Hernanes e poi a toccare morbidamente la palla che rotola in porta. 1 a 0 Inter e Genoa costretto a rincorrere gli avversari.
La reazione dei rossoblù è immediata. Handanovic salva tutto su Kucka, poi però deve inchinarsi sul destro dal limite di Pavoletti. 1 a 1 e palla al centro.
Al 30′ grande azione dell’Inter. Sull’asse HernanesIcardi si realizza la manovra che regala poi la palla giusta a Palacio, freddo nel trafiggere Perin per il nuovo sorpasso nerazzurro.
Destro di Pavoletti e traversa piena, ad Handanovic battuto, poi accade di tutto. Due gol annullati a Icardi per fuorigioco, sul ribaltamento pasticcio colossale tra Handanovic e Ranocchia, Lestienne ne approfitta e ringrazia per il 2 a 2 genoano a fine primo tempo.
Nella ripresa Inter pericolosissima. Due chance per Hernanes e Brozovic, due legni colpiti dai nerazzurri, sfortunatamente. Perin, infine, ci mette la punta delle dita sulla conclusione ancora una volta del profeta brasiliano.
Il Genoa sembra sbandare ma al 90′ colpisce, con la rete del 3 a 2. Kucka svetta di testa e la chiude. Icardi in pieno recupero si divora il 3 a 3. Genoa 5° in classifica, in Serie A, ma senza licenza (in sostanza è come giocare al Pokies Palace e non avere soldi, ndr), Inter invece con le carte in regola ma fuori matematicamente a 52 punti.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

3total visits,1visits today

Speak Your Mind

*