Il Benfica sbanca San Pietroburgo. Super Ibra, il Psg conquista Londra

Ibra stende il Chelsea e regala i quarti al PsgDopo Real Madrid (giustiziere della Roma) e Wolfsburg (che ha avuto la meglio sul Gent) Benfica e PSG volano, dunque, a quarti di Champions League, Zenit e Chelsea salutano l’Europa almeno per quest’anno. Questi i verdetti giunti al termine dei due retour match degli ottavi, andati in scena ieri pomeriggio alle 18 e in serata alle 20 e 45.
Partiamo dalle aquile lusitane che, dopo aver vinto 1 a 0 in zona cesarini la sfida d’andata al Da Luz, passano 2 a 1 (GaitanTalisca) in casa dello Zenit e brindano al passaggio del turno (4 su 4 per il club portoghese, ndr) a spese dell’undici di un amareggiato Villas Boas che, con il gol di Hulk, del momentaneo 1 a 0 dei russi, già pregustava di risolvere la sfida europea all’overtime.
Super Ibra, invece, che spesso aveva “lasciato a desiderare” nelle sfide decisive, in campo europeo e che nella passata stagione era stato anche espulso, diventa invece grande protagonista a Stamford Bridge con l’assist per il gol di Rabiot (dell’1 a 0 dei parigini) e poi con la rete (tap-in facile facile su invito dello scatenato Di Maria) del 2 a 1 finale, dopo il momentaneo pari di Diego Costa che aveva prontamente risposto ai rivali francesi prima di abbandonare la gara per infortunio.
E’ la notte di Zlatan, è la quarta volta consecutiva del Psg ai quarti di finale di Champions League. E’, però, anche la giusta conclusione di una stagione da dimenticare per il Chelsea, lontanissimo dalle zone nobili della graduatoria in Premier League, e ora fuori dall’Europa.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*