Ibrahimovic stende la Roma. Illusione giallorossa firmata da Osvaldo

Ibrahimovic manda ko la Roma con una doppiettaIl Milan batte la Roma, in rimonta, per 2 a 1, nell’anticipo pomeridiano della 29/a giornata di Serie A e allunga in classifica a +7 sulla Juventus di Conte attesa, questa sera (ore 20,45), dal derby d’Italia contro l’Inter dell’ex Ranieri. Ancora una volta grande protagonista Zlatan Ibrahimovic che con una doppietta stende i giallorossi, passati in vantaggio a fine primo tempo grazie al secondo gol consecutivo dell’argentino Osvaldo.
Assolutamente non positiva la direzione di gara di Mazzoleni, fischietto della sezione di Mantova. L’arbitro lombardo, troppo permissivo in occasione di alcune condotte violente da parte dei rossoneri (vedi Ibra, ndr) non ravvede un evidente fallo di El Shaarawy su Heinze nell’occasione che conduce poi all’episodio decisivo, quello del pareggio, avvenuto dal dischetto (“parata” di De Rossi sulla conclusione a botta sicura di Ambrosini, ndr). Era un’azione da stoppare in partenza.
Ma passiamo alla gara. Inizio traumatico pr l’undici di mister Allegri: dopo sei minuti, infatti, Thiago Silva chiede il cambio (al suo psoto Zambrotta, ndr) per una sospett contrattura, una brutta notizia per tutto il Milan in ottica Barcellona. Ma, restando su ieri, l’uscita di scena del forte difensore rossonero non ferma il Diavolo che si rende pericoloso. Solo una gran parata di Stekelenburg, al 12′, impedisce allo svedese di segnare con la solita bordata su calcio piazzato.
Il portiere olandese infonde sicurezza ad un reparto non sempre impeccabile, e che sarà protagonista in negativo in occasione del gol vittoria del Milan. Ma proseguendo nel racconto, dopo un legno clamoroso colpito da El Shaarawy sono gli ospiti, al 44′, a passare: De Rossi si avventa dal limite su un pallone vagante, Osvaldo interviene in spaccata e Abbiati e’ battuto.
Parte la ripresa e la Roma ha l’occasione per mandare ko i rossoneri. Rinvio maldestro di Abbiati, palla sui piedi di Totti che fa due passi e poi prova il cucchiaio, sbagliando clamorosamente. Un’azione che poteva essere sfruttata in modo migliore e che peserà tantissimo sull’economia della gara. Infatti, poco dopo, all’8′ De Rossi ferma in area con la mano la conclusione di Ambrosini, dopo la brutta entrata di El Shaarawy su Heinze (era fallo, senza ombra di dubbio, ndr) Mazzoleni indica il dischetto e Ibra trasforma per l’1 a 1.
Fuori Totti e Borini nella Roma, dentro Bojan e Pjanic, il Milan invece lancia Boateng al posto di Emanuelson e la gara s’infiamma. Stekelenburg al 26′ salva, di piede, su Ibra e al 28′ devia sulla traversa una botta di Muntari. Ma al 38′ una grave incertezza difensiva regala a Ibra il pallone della vittoria.
Lo svedese, lasciato colpevolmente solo nel cuore dell’area da un incerto Kjaer, salta con un lob Stekelenburg in uscita e poi infila di testa il definitivo 2-1, rendendo vano il tentativo di salvataggio del difensore danese. Vince il Milan, Roma ko nonostante una discreta gara. In classifica, in Serie A, Milan a 63 Roma ferma a 44 e oggi Lazio e Napoli, impegnate in casa contro Cagliari e Catania possono allungare.

 

Speak Your Mind

*