Grande Italia, Spagna a casa. Islanda nella storia, eliminata l’Inghilterra

Italia ai quarti, battuta la SpagnaLa tre giorni di Ottavi di Euro 2016 si è chiusa con la splendida vittoria dell’Italia, capace di eliminare, con ampio merito, la Spagna, battuta grazie al 2 a 0 firmato Chiellini-Pellè, e con la clamorosa ma meritata uscita di scena di una brutta Inghilterra, battuta dalla “piccola” ma grintosa Islanda di Lagerback. Nei quarti sarà GermaniaItalia (sabato 2 Luglio alle 21 a Bordeaux) mentre i vichinghi se la dovranno vedere con la Francia padrona di casa.
Conte voleva un’Italia “straordinaria”, che andasse “oltre la ragione” per battere la Spagna, sicuramente più forte a livello tecnico, e così è stato. Fantastica prestazione degli azzurri che, oltre alla solita convincente prova a livello difensivo, sono stati protagonisti anche in avanti, trovando il gol con “king kongChiellini e sfiorando più volte il colpo del ko, prima di trovarlo a tempo scaduto con Pellè, dopo qualche brivido neutralizzato da un grande Buffon.
Italia meritatamente ai quarti, contro la corazzata tedesca di Loew, e meritatamente ci arriva anche una sorprendente Islanda. Gli Strákarnir okkar (traducibile in “i nostri ragazzi”) riescono, infatti, nell’impresa di mandare al tappeto l’Inghilterra di Hodgson, apparsa davvero lontana parente di quella ammirata in altre occasioni.
Sembrava profilarsi una serata felice per la Nazionale dei Tre Leoni, in vantaggio dopo pochi minuti, grazie al calcio di rigore trasformato da Wayne Rooney (primo – e unico – centro a Euro 2016 per il fuoriclasse dello United).
Invece, dopo qualche giro d’orologio, da rimessa laterale, nasce l’azione che porta al pareggio dei vichinghi. E’ Ragnar Sigurdsson ad approfittare della dormita di Walker e compagni e a trafiggere Hart da pochi passi.
L’Islanda insiste e al diciannovesimo trova il (decisivo) 2 a 1 con Sigthorsson, al termine di un’azione da applausi. Da lì in poi l’Inghilterra cerca il pareggio, ma con idee e pratiche molto confuse e raramente davvero pericolose, mentre l’Islanda si difende con ordine e si rende pericolosa di nuovo, sfiorando nel finale il 3 a 1 (gran parata di Hart).
Dopo 3 minuti di recupero esplode la festa dell’Islanda che regala un’altra “Brexit” all’Inghilterra, un’altra brutta serata dopo Belo Horizonte, ma che soprattutto regala alla piccola nazione nordica una notte indimenticabile e l’accesso ai Quarti di Finale, contro la Francia, il prossimo 3 Luglio.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*