Fuori il Salisburgo, passa il Dudelange. Storica qualificazione per i lussemburghesi

Storica qualificazione per i lussemburghesi del Dudelange che, nonostante la sconfitta per 4 a 3 subita sul campo dei più quotati (e favoriti) austriaci del Salisburgo, passano al terzo turno preliminare di Champions grazie ai goals fatti fuori casa (all’andata era finita 1 a 0 per il Dudelange, risultato deciso dalla rete di Aurelien Joachim).
Questa la sorpresa più grande della giornata di ieri, che ha visto disputarsi quasi tutte (stasera le ultime cinque, ndr) le gare di ritorno del secondo turno preliminare della Champions League 2012/13. Tutto semplice, invece per Basilea, Partizan Belgrado e Maribor che bissano le vittorie conquistate una settimana fa e volano con pieno merito al turno successivo.
Gli elvetici, trascinati dalla doppietta di uno scatenato Zoua Daogari, attaccante camerunese classe 1991, e dal tris finale di Diaz, rispediscono in Estonia il modesto Flora Tallinn. 3 a 1 il risultato, invece, con il quale il Partizan Belgrado di Nemanja Tomic ha regolato i maltesi del Valletta, già piegato con un poker (sempre ad 1) nel match di andata. 2 a 1, infine, il punteggio finale del match che ha visto trionfare, sul campo del Zeljeznicar, il più quotato team sloveno del Maribor.
Questi i risultati di ieri (in grassetto le squadre qualificate):

Shakh. Karagandy-Slovan Liberec (1-1 ai supplementari)
Ventspils-Molde 1-1
Salisburgo-Dudelange 4-3
Shmona-Zilina 2-1
Ekranas-Shamrock Rovers 2-1
FC Sheriff-Ulisses 1-0
Zestafoni-FK Neftchi 2-2
Basilea-Tallinn Flora 3-0
Debrecen-Skenderbeu 3-0
Partizan Belgrado-Valletta 3-1
Zeljeznicar-Maribor 1-2
Reykjavik-HJK Helsinki 1-2

Speak Your Mind

*