Fantastica Juve, Real ko nei primi 90. Morata-Ronaldo, poi decide Tevez dal dischetto

Tevez festeggia il 2 a 1 contro il RealUna bella Juventus, grintosa, determinata e incisiva per 90 minuti manda ko il Real Madrid di Ancelotti nell’andata delle semifinali di Champions League. E’ ancora Tevez, dal dischetto, a decidere la sfida e a regalare il 2 a 1 finale alla corazzata bianconera, dopo il botta e risposta firmato MorataRonaldo. Ritorno, al Bernabeu, il prossimo 13 Maggio.
Il primo round, dunque, va con pieno merito alla Juventus di Max Allegri. Allo Stadium torinese i bianconeri hanno dimostrato tutto il loro valore, di fronte ai galattici, trovando grazie ad una partenza super il vantaggio per primi. Tevez conclude in diagonale, Casillas respinge ma sul pallone si avventa il grande ex di turno, Morata, per il gol del vantaggio. Terzo gol in questa Champions per lo spagnolo.
Il Real, dopo 20 minuti brutti, reagisce, con le iniziative prodotte da James e Isco. CR7 manda fuori al 24’, poi al 27′ mette la sua firma sul pari dei blancos: liberato da un morbido pallonetto del colombiano Rodriguez, che scavalca Buffon, insacca facilmente la palla dell’1 a 1.
Il Real continua ad attaccare e al 36′ costruisce un’azione incredibile: Carvajal ruba palla a Evra sulla linea di fondo, poi da Kroos la manovra si sviluppa fino al cross di Isco per James. Colpo di testa del colombiano sulla traversa a Buffon battuto. Al riposo è 1 a 1.
Parte la ripresa e la Juve torna ad essere micidiale. Dal corner a favore del Real, il tiro di Marcelo viene ribattuto e così può partire il contropiede Juve con Tevez e Morata. Marcelo prova a falciare Morata (giallo), ma Tevez si fa comunque metà campo palla al piede e viene steso da Carvajal. Rigore netto, con l’Apache che non tradisce. 2 a 1 e Stadium in festa.
Nel finale, Real pericoloso ma neanche troppo, mentre è Llorente a sfiorare il 3 a 1 che avrebbe sicuramente messo più del 50% del biglietto per Berlino nelle tasche bianconere. E adesso la palla passa al Bernabeu dove la Juventus dovrà dimostrare di meritare Berlino e la Finale di Champions.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*