Europei Under 19: Italia imprecisa e ko. Doppio Oliveira, vola il Portogallo

L’avventura dell’Italia, agli Europei Under 19, in svolgimento in terra francese, è partita nel peggiore dei modi.
Gli azzurrini di Massimo Piscedda, infatti, cadono per 2 a 0 contro il Portogallo (una riproposizione della finale del 2003), in goal con Nélson e Sérgio Oliveira (entrambe reti siglate nella ripresa) e rimangono a quota zero nel Gruppo B. Portogallo invece in vetta, insieme alla Spagna, che sarà affrontata tra 48 ore.
In attesa del match di mercoledi con la Croazia, sconfitta per 2 a 1 dalle “Furie Rosse“, i nostri atleti subiscono un pesante ko all’esordio. Pesante perchè avvenuto dopo un ottimo primo tempo, che ha visto un Mattia Destro vivace e propositivo, ma troppo impreciso nei pressi della porta lusitana.
Nella ripresa, poi, esce bene il Portogallo che sblocca il risultato al 51′ con Nélson Oliveira, per poi trovare il goal sicurezza, 12 minuti dopo, con un altro Oliveira, Sergio.
Dicevamo, ottimo primo tempo della formazione nostrana. In effetti, in più occasioni, la banda di Piscedda ha sfiorato il goal con il capocannoniere delle qualificazioni, Mattia Destro (centravanti degli allievi dell’Inter), ma non l’ha trovato per la bravura di Tiago Maia ma, soprattutto, a causa di tanta imprecisione.
Con il passare dei minuti, poi, il Portogallo entra in gara, si rende pericoloso, finchè riesce a sbloccare il match e l’equilibrio che regnava. Al 6′ della ripresa, Cédric s’invola sulla destra e mette al centro per Nélson Oliveira, che di prima intenzione scarica in rete, fulminando il portiere azzurro.
L’Italia annaspa e fatica ad offrire una reazione adeguata. E al 63′, gran bomba, da 25 metri, di Sergio Oliveira, e azzurrini ko definitivamente. Nel finale, piove sul bagnato in casa Italia: infatti Alessandro Crescenzi è costretto ad uscire per per infortunio, mentre in pieno recupero Marco D’Alessandro si fa espellere, e sarà costretto quindi a saltare la gara con la Croazia di mercoledì. Sfida che potrebbe essere già decisiva.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*