Europa League, Finale: Porto e Braga si sfidano a Dublino. Favoriti i Dragoni di Villas Boas

Poche ore e, a Dublino, verrà assegnato il primo trofeo continentale della stagione.
A contendersi l’Europa League, nell’impianto irlandese di Aviva, saranno due squadre portoghesi, pronte a lottare senza esclusioni di colpi in un derby atteso spasmodicamente dal popolo lusitano. Da una parte il Porto dello “Special Two“, Villas Boas, ex secondo di Mourinho, e oggetto del desiderio di mezz’europa (anche da Juventus e Roma). Dall’altra invece il talentuoso Braga di Domingos Paciência, altro tecnico emergente (classe 1969) nel panorama calcistico internazionale, che ha portato la squadra ai vertici del calcio portoghese in pochi anni e si è permesso di battere un’altra grande del Portogallo, in semifinale, ovvero il Benfica.
E’ una finale storica, poichè mette di fronte, per la prima volta, due compagini lusitane nell’atto conclusivo della seconda competizione europea (secondo derby portoghese dopo quello in semifinale tra Benfica e Braga), dopo quella vinta lo scorso anno dall’Atletico Madrid. In Potogallo, invece, tante le sfide tra le due squadre, per l’esattezza 131, con 92 vittorie per il Porto, 17 per il Braga e 22 pareggi. A seguire con grande attenzione l’evento di questa sera non saranno solo i supporters portoghesi ma gli osservatori di mezzo mondo. Tanti, infatti i gioielli in campo in questo match, che si annuncia pirotecnico.
Su tutti il micidiale tandem offensivo del Porto composto da Hulk (che ha rinnovato il contratto con una clausola rescissoria di 100 milioni) e Falcao (bomber colombiano classe 1986, nazionale dal 2007), il grintoso carioca Fernando nonchè il giovane difensore centrale Rolando, oltre che naturalmente al condottiero dei “Dragoni“, il 34 enne di Oporto,Villas Boas. Ma i giocatori di talento non mancano neanche nel Braga (ricordiamo una squadra fatta con gli “scarti delle altre compagini, quindi da apprezzare ancora di più il lavoro fatto dal coach) e tra essi segnaliamo Hugo Viana, trequartista classe 1983 tutto mancino, e Silvio, giovane jolly difensivo di grande valore dell’Arsenal di Minho (questo il soprannome della squadra per il completo che ricorda i gunners). Non ci resta che attendere le 20 e 45 quando, in una calda sfida tutta portoghese Porto e Braga (l’arbitro sarà lo spagnolo Velasco) si contenderanno l’Europa League, probabilmente con queste formazioni di partenza:

PORTO: Helton; Sapunaru, Rolando, Maicon, A.Pereira; Guarin, Fernando, Moutinho; Varela, Falcao, Hulk. A disp.: Beto, Walter, Souza, J.Rodriguez, Belluschi, Otamendi, R.Micael, Sereno. All.: Villas Boas.
SPORTING BRAGA: Artur; M.Garcia, Rodriguez, Paulao, Silvio; Vandinho, Custodio, Alan, Hugo Viana, Lima; M.Zè. A disp.: Marcos, Ukra, L.Keita, Kakà, M. Ramos, Mossorò. All.: Paciencia.

Speak Your Mind

*