Europa League, Finale: Atletico Madrid-Fulham 2-1 dts. Forlan regala il trionfo europeo dopo 48 anni

La prima edizione dell’Europa League va agli spagnoli dell’Atletico Madrid che, nella finale di Amburgo (alla Hsh Nordbank arena), supera per 2 a 1 gli inglesi del Fulham e succede nell’albo d’oro allo Shahktar Donetsk di Lucescu.
Grazie ad un super Forlan, grande protagonista della serata, i “colchoneros” trovano l’acuto che si rivela vincente, a pochi istanti dalla fine del secondo tempo supplementare. Quando ormai incombeva sempre più la lotteria dei calci di rigore. E dopo 48 anni un trofeo europeo torna nella bacheca della formazione castigliana (ultimo successo nel 1962 in finale con la Fiorentina).
Chiusi i tempi regolamentari sul risultato di 1-1, grazie alle reti di Forlan (che intercetta al volo con grande coordinazione una conclusione sballata di Aguero) e di Davies (per gli inglesi, con una stoccata di volo al termine di una concitata azione in area spagnola), il tripudio spagnolo trova concretizzazione nel tacco dell’uruguagio, al minuto 115. E’ il goal che vale la vittoria e che permette ai “materassai” (questa la traduzione del loro soprannome) di conquistare l’Europa League. Di tornare a brindare in ambito europeo.
Artefice di questo successo Quique Flores Sanchez, succeduto il 24 ottobre 2009 al “gatto” Resino. E’ lui che, con grande sapienza, regala il trionfo europeo alla compagine spagnola. E’ lui a vincere la sfida contro Hodgson che, dopo aver vinto il premio come manager inglese dell’anno, cade all’appuntamento decisivo, in una finale di Uefa, dopo quella del 1997 quando era sulla panchina dell’Inter (in quell’occasione vinse lo Schalke 04).


    (Atletico Madrid-Fulham 2-1 dts)
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*