Dzeko-Manolas, la Roma torna a sorridere. Inter ko all’Olimpico

Manolas fredda l'Inter, Roma vincenteLa Roma batte 2 a 1 l’Inter, nel posticipo della 7^ giornata di Serie A, riscatta il ko di Torino e mette in cascina tre punti preziosissimi, agganciando a quota 13 Milan, Lazio e Chievo, al terzo posto a -1 dal Napoli secondo (prossimo avversario al San Paolo, ndr). Cade, invece, l’Inter di De Boer, nonostante un Banega in grande forma e autore dell’1 a 1, in risposta all’1 a 0 capitolino siglato dal gigante Dzeko. Di Manolas, di testa, il punto decisivo che consegna la posta in palio ai giallorossi di Luciano Spalletti.
Tre punti d’oro e un Dzeko ritrovato, osannato dai suoi tifosi nel suo stadio dopo i fischi delle scorse settimane. Queste le note positive in casa Roma, con i ragazzi di Spalletti che hanno combatutto e vinto lo scontro diretto con l’Inter con un pirotecnico 2 a 1, risultato che non rispecchia totalmente una gara nella quale sono state davvero tante le occasioni da rete. Una pioggia di emozioni iniziata dopo 5 minuti: Azione di Salah sulla destra, inserimento di Peres e assist per il centravanti bosniaco, che con un tap-in vincente marchia il tabellino con il suo nome. Dzeko 1-Inter 0.
Banega al 9′ centra un palo da distanza siderale, con Szczesny proteso vanamente in tuffo, mentre Salah grazia l’Inter in due occasioni così come Dzeko che, dopo aver superato Miranda al limite dell’area interista, con un dribbling secco, calcia debolmente, consegnando letteralmente la sfera ad Handanovic. Dall’altra parte, invece, si scatena Candreva che dapprima spreca, poi trova sulla sua strada uno strepitoso Szczesny. Al riposo è 1 a 0.
La Roma continua a macinare gioco e a creare occasioni, ma il raddoppio non arriva. Così l’Inter al 72′ inventa con Icardi e Banega il gol del pareggio: il trequartista chiede e ottiene lo scambio dalla punta che manda in porta il compagno, freddo e fortunato nella conclusione, non forte, ma tale da beffare il portiere giallorosso.
4 giri d’orologio e la Roma colpisce ancora, questa volta in maniera letale. Jovetic, entrato nella ripresa, commette un fallo ingenuo al limite dell’area. Florenzi calcia, Manolas colpisce di testa, realizzando il gol vittoria con la complicità della deviazione di Icardi.
Il forcing finale dell’Inter non porta al pareggio, anzi nel finale la Roma va vicina al tris. Miracolosa la parata di Handanovic che, con un grandioso colpo di reni, respinge il colpo di testa di Dzeko.
La Roma vince ed è terza, in Serie A, in compagnia dei “cugini” della Lazio, del Milan, vittorioso con una strepitosa rimonta ai danni del Sassuolo, e del Chievo, corsaro all’Adriatico contro il Pescara. L’Inter di De Boer, invece, resta a 11, e fa un passo indietro nella prestazione.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*