Dzeko gol, la Roma piazza la 13^ casalinga di fila e doma il Cagliari

Dzeko mata il CagliariLa 14^ firma stagionale in Serie A del gigante bosniaco, Edin Dzeko, regala alla Roma il successo casalingo (13^ di fila, non accadeva dal 1930, dal record del campo Testaccio) su un ostico Cagliari, nel posticipo della 21^ giornata e, di nuovo, con 47 punti, il -1 dalla Juventus, che però deve sempre recuperare la sfida con il Crotone.
Era dal 1930 che la Roma non conquistava 13 vittorie casalinghe di fila, vi è riuscita ieri sera, grazie all’acuto del suo centravanti bosniaco, Edin Dzeko, giunto come detto alla sua rete numero 14 in stagione in Serie A, 20^ in totale in virtù delle 5 messe a segno finora in Europa League e dell’unico timbro in Coppa Italia.
Le altre, in classifica, sia davanti che dietro avevano vinte tutte (il Napoli a San Siro contro il Milan, in uno dei due anticipi, l’Inter Palermo e la Juventus in casa contro la Lazio, nelle gare domenicali), pertanto serviva la risposta della Roma di Spalletti che, seppur a fatica, ma solo per la minore lucidità in zona offensiva, è arrivata e ha consentito di festeggiare la terza vittoria in questo 2017 su tre gare giocate e tutte per 1 a 0.
Primo tempo difficile per i capitolini, contro un Cagliari abbottonato ma pronto a partire in contropiede con Farias e l’ex di giornata, Marco Borriello. La prima azione pericolosa è di Perotti che, di testa, al 9′  non fa male a Rafael poi, al 16′, gran lavoro di Dzeko, apertura per Peres sulla destra, cross del brasiliano ma Perotti non capitalizza, con il destro, una grande chance, ciccando la sfera malamente.
Spalletti non è contento, mentre il Cagliari controlla senza rischiare particolarmente. Ancora Peres al 23′ cerca Dzeko in area, ma il bosniaco non ci arriva di poco, poi alla mezzora occasionissima, ancora, per i giallorossi, sprecata dal suo centravanti con un tap-in che si spegne tra le braccia del portiere cagliaritano.
Nel secondo tempo parte bene il Cagliari, in avvio. Fazio e Szczesny rischiano il pasticcio in uscita, poi sull’errore di Peres, Farias punta la porta ma si vede ribattuto il tiro. Ma al 10′ è gol per i giallorossi: cross di Rüdiger dalla sinistra in mezzo, Dzeko si libera con un corpo a corpo di Murru e con il destro batte Rafael.
Rastelli corre ai ripari e mette dentro prima Joao Pedro e poi Sau. L’occasione, però, capita sui piedi di Borriello che conclude prontamente, trovando però la ribattuta di Fazio, tra i migliori in campo nei romanisti. Al 25′ ci prova l’argentino Perotti ma Rafael respinge la minaccia con un grande intervento.
Un’altra chance colossale per la Roma, per chiudere la gara, arriva al 31′: cross di Emerson, Dzeko di testa impegna Rafael che non trattiene, Peres mette fuori il tap-in con il destro. Ancora Roma con Nainggolan, la cui conclusione viene respinta dal portiere del Cagliari, e con Dzeko che impatta bene di testa ma colpisce la traversa.
La gara, sostanzialmente, si chiude su quest’emozione, mentre nel finale il fallaccio di Joao Pedro su Strootman viene punito con il rosso e la doccia anticipata dall’arbitro campano Guida. Terzo 1 a 0 vincente per la Roma che continua la sua corsa.

Speak Your Mind

*