Dybala-Pjanic, la Juventus vola in semifinale. Diavolo matato allo Stadium

Djbala-Pjanic, la Juve vola in semifinale di Coppa ItaliaE rivincita fu. Sconfitta a Doha e, in campionato, la Juventus supera 2 a 1 il Milan nei quarti di Coppa Italia, vendica i ko subiti, nella fredda notte torinese, e vola in semifinale contro il Napoli. 7/a vittoria consecutiva allo Stadium per i bianconeri, 31/a contro le squadre italiane che non fanno punti a Torino da un anno e mezzo.
Primo tempo da applausi per la Juve a trazione anteriore di Allegri, in campo con Mandzukic, Higuain, Dybala, Pjanic e Cuadrado. Altra partenza falsa, invece, per il MIlan (ottava stagionale, quinta nelle ultime sei gare giocate, ndr) assente ingiustificato nei primi 45 minuti e colpito già al 10′.
Asamoah, con un cross da sinistra, pesca al limite Cuadrado che di tacco libera Dybala: destro secco dell’argentino e palla in rete. Il Milan prova a reagire ma lo fa con scarsa pericolosità e così la Juventus affonda nuovamente, trovando il 2 a 0. Dalla sua “mattonella” Pjanic supera a giro Donnarumma con una conclusione fantastica e firma così il raddoppio.
Nella ripresa entra in campo un altro Milan, voglioso di rimettere in discussione un verdetto già scritto. E al primo tiro in porta (53′) arriva il gol che riaccende le speranze dei rossoneri: tutto merito di Bacca che riprende la corta respinta di Khedira e al volo trafigge Neto.
Neanche il tempo di gioire che arriva la doccia gelata dell’espulsione di Locatelli. Il giovane centrocampista del Milan, matchwinner a San Siro, in campionato, rimedia ingenuamente (troppa foga) il doppio giallo (fallo su Dybala) e lascia in 10 i suoi, proprio nel momento del maggior forcing della squadra di Montella.
I rossoneri soffrono le folate della Juve, vicina più volte al gol del tris, soprattutto con Mandzukic di testa e con Pjanic, che avrebbe chiuso definitivamente la questione, ma provano comunque a colpire i bianconeri. Kucka impegna severamente Neto su punizione, poi l’ultimo arrivato in casa Milan, lo spagnolo Deulofeu si ritrova la palla per pareggiare ma il suo sulla sinistra in area viene sventato da Neto. Milan ko, E’ la Juve a festeggiare e a continuare a sognare il “triplete”.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

10total visits,2visits today

Speak Your Mind

*