Doppietta di Higuain, la Juventus espugna Cagliari. 100^ vittoria con i bianconeri per Allegri

Higuain brucia il Cagliari, Juventus in festaNel posticipo della 24^ giornata di Serie A la Juventus di Allegri coglie un altro prezioso successo, con il 2 a 0 finale a spese del Cagliari, e torna nuovamente a +7 sulla Roma seconda, corsara a Crotone con il medesimo punteggio grazie alle firme di Nainggolan e Dzeko. A decidere la sfida è il “PipitaHiguain con una doppietta, 100^ vittoria sulla panchina bianconera per Allegri.
Nella serata isolana dedicata a “Rombo di tuono“, Gigi Riva, bomber del Cagliari scudettato del 1970 e ancora capocannoniere della Nazionale con 35 reti in 42 partite, premiato sul campo del Sant’Elia da Giovanni Malagò con il prestigioso riconoscimento del Coni, il “Collare d’Oro“, la Juventus non fa sconti ai rossoblù di Rastelli e si porta via i tre punti grazie al suo bomber.
Basta un gol per tempo del Pipita, che sfrutta alla grande gli assist di Marchisio e Dybala, e la Juventus risolve la pratica Cagliari, continuando la sua inarrestabile corsa verso l’ennesimo tricolore. Nulla da fare per il team di Rastelli, capace d’imbrigliare il gioco della Juve per oltre mezz’ora nel primo tempo, prima di cadere sotto i colpi del fuoriclasse argentino della Juve, arrivato a 18 insieme a Dzeko nella classifica marcatori della Serie A.
Gara equilibrata, nel primo tempo, per oltre mezz’ora, poi proprio Marchisio (in campo dall’inizio), anonimo fino al 37′, s’inventa un filtrante fantastico per Higuain che scatta sul filo dell’offside e con un tocco sotto batte Rafael in uscita. Il Cagliari, che non aveva demeritato fino a quell’episodio, va al riposo però sotto di una rete.
Higuain, non sazio, si ripete ad inizio ripresa, chiudendo di fatto il match. Azione avviata dal solito funambolico Cuadrado, rifinita magnificamente da Dybala, e conclusa da par suo, dal cannoniere argentino, che in diagonale batte Rafael realizzando il 2 a 0 della Juventus.
Il Cagliari, colpito ancora, fatica a reagire, ma ci prova fino alla fine. L’ultimo sussulto rossoblu è di Pisacane che con un gran tiro costringe Buffon a una super deviazione in angolo. Grande parata dell’immortale numero uno bianconero e speranze isolane che svaniscono definitivamente.
Nel finale, a match ormai chiuso, la Juventus sfiora il 3 a 0: Mandzukic colpisce di testa (traversa) e Dybala non insacca sulla respinta (miracolo di Rafael). Finisce 2 a 0, altro successo bianconero, il 20° stagionale su 24 incontri in Serie A.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*