Derby alla Roma, Pioli esonerato. Napoli e Inter ko, Fiorentina stoppata dalla Samp

la Roma fa suo il derby in Serie ADominio Roma nel derby della capitale che è andato in scena Domenica in Serie A. Il 4 a 1 finale, sancito dalle reti di El Shaarawy, Dzeko, Florenzi e Perotti (di Parolo il momentaneo 1 a 2 biancoceleste, ndr), regala tre punti fondamentali ai ragazzi di Spalletti che si confermano terzi, accorciano sul Napoli sconfitto alla Dacia Arena dall’Udinese per 3 a 1, e allungano su Fiorentina e Inter, l’una stoppata sul pari, al Franchi, dalla Samp, e l’altro crollato di fronte al Toro a San Siro, in 9 contro 11 per le espulsioni di Miranda e Nagatomo.
Grande Roma nel derby, inarrestabile con i suoi folletti offensivi, e in rete per 4 volte con il colpo di testa di El Shaarawy, il tap-in di Dzeko, la conclusione al volo di Florenzi e la rasoiata imprendibile di Perotti. Un 4 a 1 che non ammette repliche, nonostante il sussulto biancoceleste sul 2 a 0 romanista, con la rete di Parolo e altre occasioni importanti (un palo e una traversa), non sfruttate a dovere.
La Lazio è costretta ad ammainare bandiera bianca, e a pagarne le conseguenze è il tecnico Stefano Pioli, esonerato alla fine del match dal presidente Lotito, e sostituito da Simone Inzaghi, promosso dalla Primavera (con Farris allenatore in seconda, ndr).
I giallorossi  tornano subito a vincere, accorciano (-4) dal Napoli, che a Udine crolla per 3 a 1 (Higuain espulso, e sanzionato con 4 giornate di squalifica per aver messo le mani sul petto di Irrati, ndr) e allungano a +7 sui Viola, fermati come detto sull’1 a 1 dalla Sampdoria, e a +8 proprio sull’Inter, che dopo aver trovato il vantaggio con Icardi, su rigore, si fa rimontare e battere dal Torino di Ventura per 2 a 1.
Molinaro realizza il pari, dopo uno scambio in velocità con Maxi Lopez, Belotti su rigore (nell’occasione espulso Nagatomo, il Biscione chiude in 9) firma invece il colpaccio dei granata e costringe i nerazzurri di Mancini ad un ko davvero pesante, che potrebbe chiudere definitivamente le porte della Champions al team di Thohir.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

8total visits,2visits today

Speak Your Mind

*