Crollo Real nella tana dei Lupi, Psg stoppato dal City al Parco dei Principi

Il Wolfsburg manda al tappeto il RealSerataccia per il Real di Zidane che frana clamorosamente nella tana del Wolfsburg nell’andata dei quarti di finale della Champions League. I lupi tedeschi, per la prima volta tra le migliori otto nella competizione continentale, sfoderano una grande prestazione e mandano al tappeto i Galattici per 2 a 0 grazie alle reti di Rodriguez (su rigore) e Arnold.
Nell’altra sfida pirotecnico 2 a 2 tra Psg e Manchester City con i francesi che rimontano la rete di De Bruyne e si portano in vantaggio grazie alle firme di Ibra e Rabiot prima di essere raggiunti definitivamente da Fernandinho.
E’ maturata, dunque, alla Volkswagen Arena, la sorpresa della serata di Champions. Un brutto, irriconoscibile, Real Madrid, viene dominato dal Wolfsburg di Hecking che con il 2 a 0 finale si regala un preziosissimo vantaggio in vista del ritorno di Martedì al Bernabeu.
Al 17’, dopo un gol annullato a Ronaldo dal nostro Rocchi (fuorigioco), i lupi colpiscono in contropiede: Schürrle subisce fallo da Casemiro in piena area, Rodriguez firma il suo primo gol in Champions trasformando sapientemente il penalty dell’1 a 0.
Il Real si sbilancia a caccia del pareggio, ma fa il gioco del Wolfsburg che, al 25’, colpisce nuovamente. Draxler serve Bruno Henrique sulla destra, il brasiliano raggiunge il fondo e va al cross sul quale si avventa Arnold che sigla il 2-0. Navas, che non subiva gol in Champions da 738 minuti, viene battuto due volte in appena 7 minuti.
Il Real prova a trovare il gol che, oltre a riaprire la sfida, renderebbe più “semplice” la gara di ritorno, ma vanamente. Anzi, sono ancora i tedeschi, con Schurrle, a sfiorare perfino il 3-0 su azione di contropiede. Alla fine è stata standing ovation dello stadio, Zidane se ne va amareggiato e deluso per la prestazione dei suoi che, al ritorno, dovranno giocare in maniera ben diversa, se vorranno proseguire il cammino in Champions.
Al Parco dei Principi finisce invece 2 a 2, un risultato che, senza dubbio, fa felice il Manchester City, altro team esordiente nei quarti di Champions, e regala invece amarezza a Ibra e compagni per i quali si fa in salita la strada verso le semifinali. Proprio Zlatan, a segno sul pasticcio di Fernando, dopo aver fallito un calcio di rigore (parato da Hart) e un’altra clamorosa occasione, è stato poi sfortunato nella traversa colpita poco prima del 2 a 2 finale degli inglesi.
Nel ‘derby degli sceicchi’ (per via delle proprietà dei due club) sono dunque gli inglesi a gioire, grazie all’acuto finale di Fernandhino che sancisce il pari finale sfruttando il pasticcio tra Thiago Silva e Aurier. I francesi dovranno, ora, vincere all’Etihad Stadium o pareggiare con almeno 3 reti per proseguire la loro corsa nella massima competizione continentale. Non sarà per nulla semplice.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

2total visits,2visits today

Speak Your Mind

*