Criscito saluta l’Italia. Niente Napoli e Inter, l’ex Genoa passa allo Zenit

Domenico Criscito, ex Juventus e da poche ore ex Genoa, era un giocatore tenuto particolarmente sottocontrollo da due club italiani, l’Inter di Massimo Moratti, che con il nuovo allenatore Gasperini sperava forse di facilitare il passaggio del difensore campano a Milano, e Aurelio De Laurentiis, il cui sogno di costruire un Napoli fatto di napoletani, si è oggi infranto.
Arrivederci Italia o meglio “do svidanija Italia” detto alla russa, perché la nuova squadra di Mimmo Criscito è lo Zenit di San Pietroburgo, guidato dall’ex romanista Luciano Spalletti.
Un comunicato stampa dello Zenit ufficializza l’ingaggio del difensore, che percepirà uno stipendio di 3 milioni di euro netti a stagione, in un contratto di 5 anni.
Il 25enne originario di Cercola (Napoli) ha esordito con il Genoa in Serie B all’età di 16 anni, per poi passare in comproprietà alla Juventus, giocando nella Primavera e mettendosi in mostra, tanto da guadagnarsi una presenza in Champions League con la prima squadra.
Dopo un paio d’anni di avanti e indietro tra Torino e Genova, nel 2007 esordisce con la Juve dei grandi, ma matura enormemente negli anni passati con i grifoni rossoblu.
Dal 2008 ad oggi Mimmo Criscito ha catturato l’attenzione di tutti, ma soltanto la Russia ha saputo ammaliarlo tanto da fare il passo decisivo, che segnerà la svolta nella sua carriera. Do svidanija Mimmo. (Paola Prina)

Speak Your Mind

*