Colpo Chelsea a Lisbona contro il Benfica. Kalou avvicina i Blues alla semifinale

Kalou punisce il Benfica. Chelsa corsaroUna rete dell’ivoriano Kalou (su assist di un ritrovato Torres), messa a segna alla mezz’ora della ripresa, consente al Chelsea di Roberto Di Matteo di espugnare il Da Luz e piegare un battagliero Benfica nell’andata dei quarti di finale di Champions League, mentre il Real strapazza, sempre nel finale, l’Apoel a Nicosia. Il retour match di Londra può essere aspettato, sicuramente, con maggiore serenità.
Dopo aver giustiziato il Napoli, negli ottavi, i Blues riescono nell’impresa di battere i portoghesi che, nel loro impianto, non conoscevano la sconfitta da circa due anni. Grande la felicità per i londinesi ma Di Matteo frena facili entusiasmi: “Non è un risultato che ci fa stare tranquilli, ma è un buon risultato. Il Benfica non perdeva in casa da più di due anni, sarà comunque dura passare“.
Passando alla gara, non è stato un primo tempo spettacolare. I londinesi, orfani di Drogba, tenuto dal tecnico a sorpresa in panchina (in attacco Kalou con Mata e Torres) non riescono a pungere, tantomeno i lusitani riescono a far male a Cech. Nella ripresa, però il Chelsea accelera e fa sua la posta in palio.
Dopo un palo esterno colpito dallo spagnolo Mata al 16′, la squadra di Stamford Bridge trova il vantaggio. Alla mezz’ora della ripresa Torres salta Jardel e serve al centro, con un assist sontuoso, l’ivoriano Kalou, che batte il portiere di casa Arthur (ex Siena e Roma).
Il Benfica, colpito ma non affondato, reagisce con veemenza e si getta all’assalto del fortino londinese. Terry tocca in area, abbastanza volontariamente, la palla con la mano, ma il fischietto italiano Tagliavento, arbitro della contesa, lascia correre tra le proteste vivaci dei ragazzi di Jesus Jorge. Benfica ko, servirà un’impresa a Londra per continuare a sognare.

Speak Your Mind

*