Cile vittoria e primato nel Girone C. Ai quarti anche il Perù

Si contendevano il primo posto nel Girone C di Coppa America ma nessuna delle due squadre rischiava di non passare il turno e il risultato alla fine dei 90’ di gioco è stato deciso da un autogol.
Di chi stiamo parlando? Naturalmente di Cile e Perù, che chiudono le proprie fatiche in questa fase eliminatoria con 90 minuti piacevoli, nello stadio Malvinas Argentinas di Mendoza. E’ la Roja di Claudio Borghi, che ha fatto riposare pezzi da novanta come Sanchez e Vidal, a spuntarla (grazie ad un’autorete di Carrillo) e a conquistare l’accesso ai quarti da prima, con ben 7 punti, ma festeggiala qualificazione (come terza) anche il Perù, anch’esso in campo privo dei propri gioielli (il viola Vargas e il bomber dell’Amburgo, Guerrero).
Un match molto “maschio” quello tra Cile e Perù, tanto che dal 17^ del secondo tempo si è giocato addirittura 10 contro 10, a causa dell’espulsione di Beausejour e Carmona; questo episodio non ha tolto equilibrio all’incontro, quello che invece ha destabilizzato l’ordine ha visto protagonista, sfortunatamente, il peruviano Carrillo, nel finale dell’incontro, quando il pareggio ormai sembrava il risultato più giusto e grato a tutte e due le nazionali.
Il centrocampista, entrato da una decina di minuti, al posto di Gonzales, non ha “segnato col piede giusto” la sua presenza in campo, e ha infilato il proprio portiere Libman. Davvero sfortunata la carambola del pallone che è finito sulle gambe del difensore e poi in fondo alla rete.
Poco male, perchè anche se i tre punti e il primato vanno al Cile, la squadra che ha più convinto fino a questo momento e che guadagna meritatamente il passaggio del turno,  anche il Perù riesce a passare ai quarti e a continuare la propria favola, con buona pace di tutti. (Paola Prina)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

12total visits,1visits today

Speak Your Mind

*