Cile di rimonta in Coppa America. Paredes e Vidal dolori del giovane Messico

Cile in testa al Girone C grazie al pareggio di UruguayPerù, ma soprattutto grazie alla bella vittoria sul Messico per 2-1, in rimonta. Tra i cileni che contribuiscono al risultato ci sono Paredes e Vidal (uomo mercato del momento insieme al compagno di squadra, Alexis Sanchez) al 22′ e al 28′ del secondo tempo, che dopo aver subito il goal del momentaneo vantaggio dei messicani, siglato da Araujo, decidono il risultato finale.
Di fondamentale importanza Esteban Paredes, bomber del Colo Colo, che pareggia i conti, dopo essere entrato in campo per sostituire l’evanescente Beausejour, e regala giocate di grande classe. Poi è il centrocampista del Bayer Leverkusen, Vidal piazza la zampata della vittoria, che rende completa la rimonta del Cile e spegne i sogni del giovane Messico di Tena.
La formazione di Borghi ha meritato la vittoria e dominato la partita, anche se inizialmente la sorte non ha premiato questo spirito bramoso di vittoria, perché sul finire del primo tempo a spiazzare i cileni ci ha pensato il portiere del Messico, che ha centrato la porta di testa.
La nazionale cilena, dopo l’intervallo, ha fatto rientro in campo tra i fischi del pubblico e ha dimostrato qualche debolezza che sembrava poter favorire i messicani, ma con Isla e Sanchez la questione si è fatta piuttosto interessante, per il Cile, e difficoltosa per la giovane formazione di Tena, che non è riuscita a recuperare il risultato e si è arresa agli avversari.
Sono stati questi i contributi vincenti nel modulo di Borghi. Sebbene Isla e il Niño Maravilla non abbiano impreziosito la loro prestazione dal punto di vista della finalizzazione, hanno qualitativamente elevato il livello tecnico del Cile e permesso alla “Roja” di festeggiare il rocambolesco successo (con primato) nell’esordio in Coppa America. (Paola Prina)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

9total visits,1visits today

Speak Your Mind

*