Calcioscommesse, blitz della polizia, 19 arresti. In manette anche il capitano laziale Mauri

Un’ondata di arresti sta travolgendo il mondo del calcio. In manette, tra gli altri, Omar Milanetto, ex calciatore del Genoa e ora tesserato per il Padova e, soprattutto, Stefano Mauri, capitano della Lazio.
I 19 provvedimenti restrittivi sono stati applicati, in queste ore, dagli uomini della Polizia di Stato di Cremona, Brescia, Alessandria, Bologna e del Servizio Centrale Operativo (SCO) insieme a numerose perquisizioni in Italia e all’estero nei confronti di appartenenti ad una organizzazione transnazionale dedita alla combine di partite di calcio (match fixing). Le accuse, pesanti, parlano di associazione per delinquere finalizzata alla truffa e alla frode sportiva.
Come detto precedentemente, figurano tra gli arrestati Omar Milanetto, ora nelle file del Padova dopo tanti anni al Genoa, e soprattutto il capitano biancoceleste, Stefano Mauri, accusato dall’ex giocatore Gervasoni. Questa seconda ondata di arresti è sempre legata all’inchiesta “new last bet” che si era conclusa lo scorso dicembre con la cattura di 17 altri indagati, tra i quali i giocatori ed ex giocatori di calcio Carlo Gervasoni, Filippo Carobbio, Alessandro Zamperini e Luigi Sartor.
Oltre agli arresti, sono in atto anche 30 perquisizioni domiciliari nei confronti di calciatori di Serie A e Serie B, tecnici (tra i quali il bianconero Antonio Conte accusato di combine da Carobbio all’epoca in cui allenava il Siena) e dirigenti di societa’ professionistiche coinvolti nelle indagini.
Gli arresti non sono limitati, però, ai nostri confini. Infatti, si stanno effettuando provvedimenti limitativi della libertà personale anche in Ungheria nei confronti di 5 esponenti del gruppo criminale transnazionale facente capo al boss singaporiano Tan Seet Eng (già arrestato negli scorsi giorni, ndr) e ritenuto il capo dell’organizzazione internazionale dedita al match fixing.

Ecco, nel dettaglio, i provvedimenti restrittivi emessi:
Ecco nel dettaglio i provvedimenti.

STEFANO MAURI (giocatore della Lazio – custodia cautelare in carcere)
OMAR MILANETTO (ex giocatore Genoa, ora al Padova – custodia cautelare in carcere);
KEWULLAH CONTEH (ex giocatore del Piacenza – obbligo presentazione);
JOSE INACIO JOELSON (giocatore del Pergocrema – arresti domiciliari);
ALESSANDRO PELLICORI (giocatore svincolato del Queen’s Park Rangers – custodia cautelare in carcere);
PAOLO DOMENICO ACERBIS (giocatore del Vicenza – custodia cautelare in carcere)
IVAN TISCI (ex calciatore – custodia cautelare in carcere);
FRANCESCO RUOPOLO (calciatore del Padova – obbligo presentazione);
MARCO TURATI (giocatore del Modena; custodia cautelare in carcere);
CRISTIAN BERTANI (ex giocatore del Novara, ora alla Sampdoria – custodia cautelare in carcere);
ZOLTAN KENESEI (cittadino ungherese, già detenuto in Ungheria);
MATYAS LAZAR (cittadino ungherese già detenuto in Ungheria – custodia cautelare in carcere);
LAZLO SCHULTZ (cittadino ungherese già detenuto in Ungheria – custodia cautelare in carcere);
LASLO STRASSER (cittadino ungherese – custodia cautelare in carcere);
ISTVAN BORGULYA (cittadino ungherese – custodia cautelare in carcere)
VITTORIO GATTI (custodia cautelare in carcere)
LUCA BURINI (arresti domiciliari);
DANIELE RAGONE (arresti domiciliari).
MATTEO GRITTI (giocatore dell’Albinoleffe)

Speak Your Mind

*