Buongiorno Italia, ci siamo. Stasera Europeo in palio contro la Spagna campione

Balotelli guida l'Italia contro la SpagnaOggi. Mai come oggi ci interessa così tanto questa giornata, una domenica speciale che come numero avrà l’1 e come mese, luglio. Luglio col bene che ti voglio. Mai forse come oggi il popolo italiano vuole bene a luglio che arriva e porta quello che in pochi avrebbero sperato nel luglio scorso: la finalissima di Euro 2012 contro la Spagna campione d’Europa e del Mondo in carica.
Non Olanda-Germania, non Francia-Russia partite belle per carità ma non nostre no, stasera ci saremo noi contro la Spagna per cercare di conquistare quel titolo europeo che manca dal 1968 (vittoria in finale contro la Jugoslavia; 1 a 1 alla fine dei supplementari e 2 a 0 nella ripetizione, soluzione adottata perchè non c’erano i rigori all’epoca). Non ci sarà italiano che questa sera non sarà davanti al televisore o sintonizzato sulle frequenze radio, o su internet, a seguire, ad assaporare, a vivere con tutto il cuore Spagna-Italia, la finalissima.
Stasera non desideriamo ascoltare nessuna domanda ma solamente avere una grande certezza: esserci alle 20 e 45, stare possibilmente bene, avere fiato e polmoni,spirito e resistenza per essere quel dodicesimo uomo in campo, accanto a Buffon (ma non troppo accanto perchè Gigi non vuole essere disturbato) tra i parastinchi di Marchisio e la cresta di Balotelli, per soffrire e (spaeriamo) gioire con gli azzurri. Stasera c’è Spagna-Italia, la finalissima dell’Europeo di calcio. Un solo pensiero deve risuonare in tutt’Italia, un solo grido…FORZA AZZURRI!

Speak Your Mind

*