Brasile: La Fluminense non libera Ramalho. Colpo di scena, Menezes è il nuovo Ct

Un “pasticcio nazionale”. Così possiamo definire la vicenda.
Un pasticcio che ha sorpreso tutti e, quando ormai sembrava fatta, e anche noi ne avevamo dato notizia nel nostro sito, Muricy Ramalho, investito dalla Federcalcio brasiliana per la conduzione tecnica dei verdeoro, è stato “stoppato” dal club con il quale è ancora legato da un contratto, la Fluminense.
Il club brasiliano, invece, attuale leader del campionato, ha subito messo in chiaro le cose, imponendo il “niet” al paulista: “Muricy continuerà ad allenare la Fluminense, tenendo fede ai suoi impegni contrattuali“. Queste le parole concise ma estremamente decise del presidente della società Roberto Horcades.
Questa presa di posizione della società brasiliana ha costretto dunque la Federcalcio carioca a cercare subito un sostituto, non meno valido del allenatore di San Paolo. E, ora, con assoluta certezza, possiamo dirvi chi sarà il nuovo ct del Brasile pentacampeao.
Si tratta di Mano Menezes. E’ lui il nuovo volto e, questa volta, veramente ufficiale, del Brasile del post-Dunga. Famoso per aver fatto risalire la china al Gremio, portandolo dopo la retrocessione alla finale della Coppa Libertadores, ora lasciato l’ultimo club allenato, il Corinthians, farà le prime convocazioni la prossima settimana, in vista dell’amichevole che il Brasile giocherà contro gli States, in programma il 10 agosto a New York.
La conferma arriva dalla voce del diretto interessato: “Dico ufficialmente a tutto il Brasile – ha comunicato Menezes – che ho deciso di accettare la proposta del presidente Ricardo Teixeira. Ho trascorso tre anni molto belli al Corinthians, anni che rimarranno per sempre nella mia carriera. Ora sono pronto a iniziare la sfida: è il sogno di qualsiasi allenatore“. Questione chiusa? Ora proprio si.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*