Borini alla Roma, Diamanti è tutto del Bologna. Il Pescara toglie Verratti dal mercato

Borini resta ai giallorossi, Diamanti al BolognaBorini alla Roma, Diamanti al Bologna, Verratti non si muove da Pescara. Questi i principali verdetti che si sono consumati nella giornata di ieri, nel sabato che ha portato alla risoluzione delle 21 comproprietà.
La società di Thomas Di Benedetto strappa al Parma l’azzurro di Cesare Prandelli grazie ad un’offerta, alle buste, di 5,3 milioni (quasi uno più di quanto messo sul piatto da Ghirardi). L’altro nazionale, Diamanti, resta invece sui colli bolognesi e in rossoblù grazie ai 3,3 milioni offerti dai felsinei contro i 3,1 di Corioni, presidente del Brescia.
Nessuna sorpresa, invece, per quanto riguarda le altre situazioni “a metà”. Il Catania la spunta sul Torino per Antenucci, mentre il Siena riscatta dal Genoa (per 350 mila euro, ndr) Francesco Bolzoni. La società del presidente Preziosi rinuncia anche a Caracciolo che viene acquisito interamente dal Brescia. Nessun’offerta per Lanzafame, che resta in Sicilia, al Catania. Stesso discorso per Kharja, il quale torna alla Fiorentina, insieme a Lazzari (costato però 1,5 milioni). Infine, la questione Cutolo, in serie B, si risolve in favore del Padova.
Ma la notizia importante arriva dai vertici del Pescara che tolgono ufficialmente dal mercato il gioiellino Marco Verratti (“non mi muovo“, ha dichiarato ieri, ndr), ad un passo dalla Juventus nei giorni scorsi: “Questa mattina (ieri, ndr) i vertici societari della Delfino Pescara 1936 Srl hanno incontrato il calciatore Marco Verratti e il suo agente. A seguito di un colloquio intercorso tra le parti, dove il calciatore ha ribadito il desiderio di rimanere in biancazzurro, preso atto della volontà del calciatore, la Delfino Pescara 1936 Srl comunica di ritirare ufficialmente il centrocampista pescarese dal mercato”. Niente Juve dunque per il giocatore che resta all’Adriatico.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*