Big match a Liverpool, arriva il Manchester United. Domenica Newcastle-Tottenham da brividi

Alle 12 e 45 la Premier League riapre i battenti e lo fa con un match pazzesco, anticipo di lusso dell’ottava giornata di campionato. Infatti, all’Anfield Road, il big match di giornata vede di fronte i Reds del Liverpool contro i Red Devils di Manchester.
Tabù da sfatare in casa dello United, guidato come sempre dal suo mentore, Sir Alex Ferguson. Infatti, la corazzata di Manchester, prima in classifica con 19 punti (in compagnia del City), non vince in casa del Liverpool dal 2007. Dall’altro lato, invece, i Dalglish boys cercheranno di entrare nella Top Four della Premier (sono attualmente quinti con 13 punti).
L’altra capoclassifica, il City di Mancini, scende in campo invece alle 15 contro l’Aston Villa, più attardato in classifica (7° a quota 11 punti). Per Dzeko e compagni è sicuramente un match alla portata, sperando magari nel passo falso dello United per conquistare la vetta solitaria. Staremo a vedere.
Punti importanti in palio anche tra Norwich e Swansea, due squadre che cercheranno subito di salvarsi il prima possibile per evitare di dover soffrire fino alla fine della Premier. Per la legge dei grandi numeri (i precedenti hanno sempre visto trionfare il Norwich: 09/04/11 NORWICH – SWANSEA 3-0, 21/08/10 NORWICH – SWANSEA 2-0 , 11/04/09 NORWICH – SWANSEA 2-1, 15/11/08 SWANSEA – NORWICH 2-3) puntiamo sullo Swansea che ha dimostrato anche di essere in forma e potrebbe dunque prevalere contro gli avversari in quest’occasione.
Stoke City che non ha una partita facile sulla carta il tecnico dello Stoke farà un po di turnover in vista dell’Europa League un Pareggio è il risultato che ci può stare bene.
Sempre nel ricco pomeriggio di oggi, il Qpr di Di Canio affronta il Blackburn, penultimo in classifica. Partita sulla carta da pareggio che però il QPR con un po di fortuna potrebbe far sua.
Il Bolton, che è partito malissimo in campionato, e che è attualmente ultimo in classifica, ha bisogno disperato di punti ma contro si ritrova un Wigan altrettanto inguaiato (è terzultimo) e che è desideroso di ossigeno per non rimanere invischiato definitivamente nelle zone basse della graduatoria. Alla fine, probabilmente, la sfida si chiuderà con un pareggio che non accontenterà nessuno delle due squadre.
Molto più probabile il segno “1” nella sfida dello Stamford Bridge. Il Chelsea di Villas Boas, terza forza della Premier con 16 punti (a -3 dall’accoppiata Manchester, City e United) affronta l’Everton, che di punti ne ha soltanto sette e non sembra un ostacolo insormontabile per i Blues. Puntiamo, dunque, su Torres e compagni.
Passando, invece, alle gare della Premier League di domenica, a West Bromwich e Wolverhampton servono punti, potrebbe giocare un ruolo decisivo il fattore casa, con i “Baggies” favoriti per la conquista della posta piena.
Altro match importante della domenica calcistica inglese è quello dell’Arsenal che attraversa un buon periodo di forma ma è disturbata dalle voci di mercato. Infatti, sembra che i contratti di Van Persie e Walcott, due delle stelle dei Gunners, siano sempre più fragili e i giocatori lontani da Londra. Un motivo in più per puntare sulla possibile sorpresa, con il Sunderland che ne potrebbe approfittare a strappare un pareggio. Occhio ai “gatti neri”.
Al San James Park, infine, gran bella sfida, tutta da seguire. Il Newcastle, sorpresa della Premier League (15 punti e quarto posto solitario con 4 vittorie e 3 pari) affronte gli “Spurs“. Resta favorito il Tottenham, ma occhio ai ragazzi di Alan Scott Pardew che vogliono continuare a sognare (Gabriele Florio).

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*